Val Gardena e Alta Badia pronte allo show

Tra un mese esatto l’Alto Adige sarà di nuovo sotto i riflettori della Coppa del Mondo di sci alpino. Prima, come da tradizione, i velocisti arriveranno in Val Gardena per una gara di Super-G (venerdì 17 dicembre) e di discesa (sabato 18 dicembre) nell’ambito della 54a Saslong Classic. In seguito, si scateneranno sulla Gran Risa in Alta Badia, dove domenica 19 e lunedì 20 dicembre si terranno due gare di slalom gigante. Gli organizzatori dei due eventi, che lavorano in stretta collaborazione da decenni, hanno presentato tutte le novità alla stampa giovedì.

Quest’anno le due classiche altoatesine di Coppa del Mondo, così come tutto il settore degli sport invernali, seguono il motto Re-Start. L’attesa è grande, soprattutto tra i molti atleti dilettanti, che tra poche settimane potranno tornare a sciare sulle piste innevate. Naturalmente, gli appassionati di sci vogliono anche essere di nuovo presenti dal vivo alle gare di Coppa del Mondo in Val Gardena e in Alta Badia. “L’anno scorso abbiamo sentito molto la mancanza degli spettatori in Val Gardena. Siamo quindi molto felici che i tifosi possano tornare sulla Saslong: rendono l’intero evento speciale, sono la nostra ciliegina sulla torta. La vendita dei biglietti è già aperta e ben avviata, anche se non avremo il tutto esaurito come negli anni precedenti. Attualmente siamo autorizzati a riempire il nostro stadio al 75 per cento della capacità e sarà adottato un protocollo di sicurezza estremamente rigoroso. Siamo più che consapevoli della delicata fase nella quale ci troviamo”, ha sottolineato Rainer Senoner, presidente del Saslong Classic Club, durante la conferenza stampa di giovedì. 

In Alta Badia sarà prestata ancora più prudenza in questo senso, perché sulle due tribune ci sarà spazio al massimo per circa 800 spettatori. “Questo significa che le distanze di sicurezza potranno essere mantenute con certezza. Per il momento abbiamo posticipato l’inizio della vendita dei biglietti alla fine di novembre e ci adatteremo alle circostanze. Ma è bello e importante essere qui oggi per parlare della prossima Coppa del Mondo, perché è anche un’importante attrazione per il settore turistico”, ha sottolineato Andy Varallo, presidente di Skiworldcup Alta Badia.

©Freddy Planinschek

Per quanto riguarda il programma sportivo, entrambi gli organizzatori si affidano a quanto già collaudato in passato. In Val Gardena la settimana di Coppa del Mondo inizierà con le due prove di mercoledì 15 e giovedì 16 dicembre. Il grande spettacolo della gara inizierà con il Super-G venerdì 17 dicembre, seguirà sabato 18 dicembre la gara di discesa, clou assoluto del tradizionale evento altoatesino ai piedi del Sassolungo. Sia le prove che le gare inizieranno alle 11.45. Come l’anno scorso, l’atleta che otterrà più punti di Coppa del Mondo in Val Gardena sarà premiato con il Dolomites Val Gardena Südtirol Ski Trophy. Questo premio speciale prevede la realizzazione di una scultura in legno del busto del vincitore, un premio in denaro di 5.000 euro e una breve vacanza estiva in Val Gardena.

In Alta Badia invece, domenica 19 e lunedì 20 dicembre si terranno due gare di slalom gigante. La partenza della prima manche è prevista per le 10 del mattino, mentre la seconda manche è prevista a partire dalle 13.30. Gli atleti si sfideranno su una delle piste di slalom gigante più impegnative del mondo e i vincitori riceveranno dei trofei molto speciali creati dall’artista Daniele Basso con il sostegno di un artigiano locale.

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE