Val d’Isère, Veith torno al successo dopo più di due anni. Goggia è ancora podio: terza. Vonn non parte

Secondo gradino del podio per Tina Weirather, l'azzurra si sblocca e torna sul podio. Brignone è settima

0
Anna Veith ©Agence Zoom

Gli occhi lucidi e un grande abbraccio con la sua amica Lara Gut. Nel secondo superG di Val d’Isère Anna Veith torna a guardare tutti dall’alto. La campionessa austriaca, martoriata dagli infortuni in questi ultime stagioni, torna a vincere in Coppa del Mondo. E lo fa dopo più di due anni abbondanti: l’ultima sua vittoria risale infatti al 22 marzo 2015, quando conquistò il gigante di Méribel. Bisogna andare ancora più indietro per l’ultimo successo in superG, datato 2 marzo 2015, a Bansko. Una OK di Val d’Isère che risolleva il morale di tante atleti: di Veith, ma anche di Vonn e Goggia, tornate insieme sul podio ieri.

LA GARA – Veith parte con il pettorale 2, non facile perché Viktoria Rebensburg esce e cade (senza conseguenze). In pista di riferimenti ce ne sono pochi, l’austriaca scia pulita e si prende la prima posizione provvisoria. Che poi diventerà definitiva perché nessun’altra atleta riesce a starle vicino nel tratto conclusivo. Il secondo gradino del podio va a Tina Weirather che accusa un distacco di 48/100, posizione che le consente di rimanere al comando della classifica di specialità.

Sofia Goggia ©Agence Zoom

GOGGIA È TERZA – Serviva un podio per sbloccarla. È arrivato ieri e oggi abbiamo assistito alla replica. Sofia Goggia si è presa la terza posizione con un’altra bella gara. Lei non è apparsa molto contenta sul finale, ma è ancora podio. Ed è quello che le serve e serve al’Italia. «Oggi sono partita con un peso in meno – dice -, sono abbastanza contenta della mia gara e dell’atteggiamento, sono in un periodo dove devo ritrovare me stessa».

Federica Brignone ©Agence Zoom

SETTIMA BRIGNONEFederica Brignone si prende la settima posizione (+1″09), ancora un risultato nelle dieci, che però non soddisfa più di tanto la valdostana: «Si poteva osare di più – dice -, sono arrabbiata con me stessa. Mi sentivo bene, ma non mi aspettavo di prendere un secondo».

LE ALTRE AZZURRE – Gran bella prova di Anna Hofer. L’altoatesina, pettorale 35, si inserisce in decima posizione, a 1″52. Ha fatto segnare il sesto e settimo parziale in alto: è il suo miglior risultato in carriera. Ed è grandissima prestazione anche quella di Nicol Delago, undicesima, a 1″58. Quattordicesima posizione per Nadia Fanchini, a 1″68, 16a Johanna Schnarf, a 1″80, 23a Marta Bassino, 39a Elena Fanchini e 41a Federica Sosio. 

VONN HA MALE AL GINOCCHIO – Intanto l’americana Lindsey Vonn, vincitrice della gara di ieri, ha comunicato con un tweet che il suo ginocchio fa di nuovo male e quindi ha deciso di non correre. «Il mio focus è sulle olimpiadi – scrive -, quindi non ho nessun bisogno di rischiare in questo momento».

COURCHEVEL – La Coppa del Mondo femminile si sposta a Courchevel, dove martedì si correrà il gigante e mercoledì il parallelo in notturna.

CLASSIFICA UFFICIALE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.