Il Trentino perde due pezzi da novanta: Simoncelli e Deflorian salutano

Dice basta la premiata ditta Simo&Deflo. Fine della trasmissioni, almeno sembra proprio ufficiale…La prima cosa che balza in mente è solo una: può lo sci italiano fare a meno di due ex atleti e tecnici di assoluto valore come i trentini? No, però invece la risposta reale e quindi finale è si. Premessa doverosa.

Davide Simoncelli ©Andrea Chiericato

DEFLO NELLA SUA PAMPEAGO – Dopo tre anni davvero positivi, coronati quest’anno con l’innesto in squadra nazionale di Martina PeterliniFrancesca Fanti e Marta Rossetti, il tecnico del Comitato Trentino Mirko Deflorian dice basta appunto. L’ex azzurro di Coppa del Mondo saluta: la sua tuttavia è una scelta di campo dal momento che non farà più l’allenatore. Coach stimato, sempre preso in considerazione e tirato in mezzo dalle sue atlete per le sua professionalità e per il suo spirito collaborativo e da eccellente motivatore, farà altro nella vita. Infatti dal prossimo inverno il Deflo da Tesero si occuperà della stazione di casa, Pampeago. Sarà il riferimento per l’agonismo, elemento davvero in salute nella località della Val di Fiemme. «Ringrazio il Comitato e le ragazze che mi hanno fatto trascorrere tre anni costruttivi, oltre ai risultati che sono stati tuttavia molto buoni. E adesso? Voglio provare a cambiare vita, stare più vicino alla mia famiglia, a maggiore ragione ora che ho un bimbo piccolo. Lavorerò a Pampeago, una nuova avventura. Un addio definitivo? Ora lascio, poi certo nella vita non si sa mai…», ci ha detto il gigante di Tesero.

Mirko con il piccolo e la sua compagna
Mirko Deflorian con Roberto Lorenzi ©Andrea Chiericato

SALUTA ANCHE IL ‘RE DELLA GRAN RISA’ – E dice basta anche Davide Simoncelli, ‘il re della Gran Risa’. Ecco cosa ci ha detto il campione azzurro del gigante, ricordiamo fra i migliori interpreti in Italia (e forse nel mondo) delle porte larghe nello sci moderno: «Faccio una importante premessa. In Comitato Trentino mi sono sempre trovato bene, l’ambiente è sereno e abbiamo cercato di lavorare al meglio con i ragazzi e lo staff tecnico. Voglio solo provare a fare qualcosa di differente, ma devo ancora decidere in merito al mio futuro. Ho diversi contatti e proposte che devo prendere in considerazione e vagliare. Vedremo…». Simoncelli, che è stato contattato anche dalla squadra azzurra per il gigante prima di virare su Devid Salvadori, cosa farà da grande? Continuerà in maniera più stabile il rapporto con Salomon? Poliziotto con il gruppo sportivo di Giuseppe Zeni? Visto la sua storia sarà il riferimento fra gli Istruttori in Trentino e figura promozionale di tutti gli Istruttori a livello nazionale come piacerebbe a Giacomo Bisconti? Vedremo. Intanto il Trentino, e tutto il Circo Giovani nazionale, perdono la professionalità di due grandi campioni e allenatori…In bocca al lupo per le vostre nuove avventure allora Simo e Deflo!

 

 

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...