Tina Maze, niente gara d’addio a Maribor? La FIS non le concede lo status d’infortunata

La campionessa slovena vorrebbe salutare tutti a "casa sua", con una gara vera, ma è già fuori dalle migliori 30 delle WCSL in gigante e rischierebbe di partire con un numero altissimo... Eppure si è sottoposta a un intervento chirurgico qualche mese fa

0
MERIBEL, FRANCE - MARCH 19: Tina Maze of Slovenia takes 3rd place and comes 3rd in the overall SuperG World Cup during the Audi FIS Alpine Ski World Cup Finals Women's Super G on March 19, 2015 in Meribel, France. (Photo by Christophe Pallot/Agence Zoom)

Non una passerella, ma una gara vera e propria in cui misurarsi per l’ultima volta con le avversarie di sempre in Coppa del Mondo. Questo, nelle intenzioni, è l’addio alle gare che ha sognato Tina Maze per il prossimo 7 gennaio 2017, giorno del gigante di Maribor, in Slovenia, a casa sua, non lontano nemmeno dalla sua città natale.

FIS – Forse non se ne farà nulla. Perché Tina non accetterebbe di partire nelle retrovie e la FIS potrebbe appunto rovinare i piani della bella campionessa slovena. La Federazione internazionale infatti non ha mai concesso a Maze lo status d’infortunata, che permette (se lo stop è superiore a otto mesi e non sono state disputate più di tre gare nella specialità in questione in stagione) di salvaguardare parte dei punti WCSL, come sta accadendo per esempio a Bode Miller. Eppure Tina si è sottoposta, come scrive ancora la Gazzetta dello Sport cartacea edizione di sabato 12 novembre, a un intervento chirurgico qualche mese fa. Oggi la slovena è già fuori dal secondo gruppo in gigante e a quel punto si troverebbe a partire con un numero altissimo il 7 gennaio, mancando tra l’altro ancora due mesi a quell’appuntamento. E quindi? Staremo a vedere, Tina sa sempre sorprenderci…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.