Federica Bringnone ©Pentaphoto

A Bansko Federica Brignone scia alla grande su un tracciato dove serve tecnica e coraggio, ma Mikaela Shiffrin fa ancora meglio: la statunitense interpreta in modo impeccabile il disegno della discesa bulgara, la valdostana fa altrettanto, è anche più veloce, era anche davanti sino ad oltre metà gara, ma alla fine paga 18 centesimi. Terza piazza per la migliore in prova, la svizzera Joana Haelen, a 23, dopo una serie di rischi non da poco, e poi ancora tanta ITA: prima con una ritrovata Elena Curtoni che con il pettorale 23, scia pulito, giocandosi il terzo gradino del podio, svanito solo nel finale per 9 centesimi. Sulla stessa scia anche Marta Bassino, anche lei velocissima, pulita nei curvoni, anche lei a un passo dal podio, alla fine quinta a 36. Tutte dunque vicinissime. Sesta Petra Vlhova, ma il margine sale a 1.03. Appena fuori dalla top ten anche Laura Pirovano e Francesca Marsaglia; mancano all’appello Sofia Goggia, finita nelle reti nella parte alta della pista, e Nicol Delago che sbaglia, rischia anche lei di cadere malamente, ma alla fine passa sotto il traguardo, anche se a 3.46. Nadia Delago finisce a 3.08, primi punti per Verena Gasslitter.