Svindal sugli sci. Ma resta il mistero attorno al suo infortunio. Come per Fenninger?

Aksel Lund Svindal e Anna Fenninger. No tranquilli, non si sono fidanzati. Ma resta un’ombra scura attorno ai loro infortuni. Dell’austriaca parleremo a breve. Sul norvegese, appena tornato a sciare, hanno parlato i media di casa, sempre molto attenti e precisi.

SCI – Intanto la notizia: Aksel è tornato sugli sci, qualche giorno fa, al Passo dello Stelvio, sette mesi dopo l’infortunio patito a Kitzbuehel lo scorso 23 gennaio durante la discesa libera vinta poi da Peter Fill. «Cari “amici” – ha scritto su Facebook postando una foto dei suoi sci  e parlando idealmente con loro – è passato tanto tempo. Sette mesi. Non siamo mai stati separati così a lungo. So che siete abituati a un certo tipo di rock’n’roll, ma per il momento cominciamo con un… lento». Anche spiritoso, come sempre. Svindal si era procurato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro e anche del menisco. Ora si riparte persino in anticipo rispetto al previsto.

GIALLO – Ma, come per Anna Fenninger, resta qualche nodo da sciogliere: il magazine norvegese NRK, sempre bravo a “scavare” sotto la superficie, ha pubblicato un articolo in cui si fa notare che l’infortunio al ginocchio subito da Svindal sarebbe in realtà ben più grave di quanto comunicato, soprattutto a causa dei problemi legati al menisco e in modo particolare alla delicatissima cartilagine (la nostra Michela Azzola ne sa qualcosa…). Questo il motivo per cui l’atleta norvegese, che non ha mai fatto cenno delle problematiche nelle varie interviste trincerandosi dietro un “non mi è mai stata rivolta una domanda specifica”, ha portato le stampelle più a lungo del previsto. Nell’articolo si arriva addirittura a mettere in dubbio il prosieguo della carriera per Aksel, che però è un combattente nato e difatti già ritornato in pista. Questa volta però potrebbe non essere così semplice ripresentarsi al cancelletto di partenza già da vincente come fece subito lo scorso anno.

Altre news

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...

Mowinckel saluta l’agonismo al termine della stagione

Sono le ultime gare della carriera per Ragnhild Mowinckel, che questa mattina ha annunciato l'ormai prossimo ritiro. Finirà la stagione, poi la trentunenne norvegese saluterà il mondo delle gare. Ha trascorso 14 anni nella squadra norvegese, 12 nel circuito...

Manuel Feller cala il poker: suo anche lo slalom di Palisades Tahoe. Sesto Vinatzer

Ancora Manuel Feller, quarto sigillo in stagione in slalom. Una vittoria, quella dell’austriaco a Palisades Tahoe, tutta in rimonta: terzo a metà gara mette pressione ai primi due con una manche delle sue di questi tempi: all'attacco, ma con...