Svindal concede il bis in discesa. Fill ottimo quarto

Gardena Live – Sul podio Fayed e Jansrud

Il francese Guillermo Fayed rovina la festa a Peter Fill, che sembrava l’unico ad  avvicinare la mostruosa corazzata vikinga che ieri è stata protagonista con un’eccezionale tripletta in superG. Peter chiude comunque ottimo quarto nella discesa della Val Gardena di Coppa del Mondo, la terza del calendario 2016.

PIETRO COMPETITIVO DI NUOVO – La notte ha portato consiglio a Pietro. Riesce a cancellare dalla testa l’incolore superG, dimenticare gli errori, allontanare dubbi e paure di sbagliare nuovamente. Insomma, un Pietro con un rinnovato entusiasmo già dalla ricognizione, grazie anche alle fraterne, ma decise, parole di Max Carca, il giovane ‘capo allenatore’. E così Pietro l’ha capita: ha attaccato a tutta, ma non è bastato a conquistare un altro popdio dopo la doppietta discesa-superG di Lake Louise.

ANCORA SVINDAL DA PAURA, JANSRUD TERZO – Il solito Aksel Lund Svindal trionfa e sono cinque i centri questa stagione. Veloce nei tratti di scorrimento,sul Muro di Socher e sulle Gobbe del Gabbello sicuramente efficace e scorrevole,anche se da vedere non bellissimo. E poi una gomma, un elastico sui Prati del Ciaslat e quindii, finiti i passaggi tecnici e caratteristici del pista ladina, si racchiude, si raccoglie e si tuffa in picchiata verso il traguardo incrementando ancora il vanatggio. Sul podio dicevamo un altro grande, il francese Fayed a 43 centesimi e terzo l’altro vikingo pregiato, Kjetil Jansrud a 46. Dopo Fill quinto il canadese Erik Guay, poi Austria con  Vincent Kriechmayer e Max Franz, lo statunitense Steven Nyman, il tedesco Josef Ferstl e decimo il francese Johan Clarey. E gli Italiani? Dominik Paris discreto, ma non di più. E’ tredicesimo a 1.46, da Domme ci aspettiamo di più. Attardati oltre la ventesima piazza gli altri: ventiduesimo Mattia Casse,ventottesimo Werner Heel, trentacinquesimo Matteo Marsaglia, quarantesimo Christof Innerhofer, cinquantunesimo Henri Battilani, cinquantatreesimo Emanuele Buzzi, saltato Siegmar Klotz.

SORPRESA BENNETT – Pettorale 57 e sesto al traguardo. Questa la bella storia scritta dallo statunitense Bryce Bennett che ha fatto passare qualche secondo non proprio bello ai tre sul podio. Classe 1992, fino a oggi il suo migliore risultato era un trentasettesimo posto in combinata.

BRUTTA CADUTA PER MAYER –
Brutta caduta per l’austriaco Matthias Mayer che ha sbattuto la schiena. Dall’impatto violento sulla neve dura, ha perso anche la maschera. Trasportato all’ospedale in elicottero per forti contusioni al torace e perchè faticava a respirare.

Doppietta di Svindal sulla Saslong. Ecco le prime foto della discesa della Val Gardena (Photo Andrea Chiericato) Posted by Race Ski Magazine on Sabato 19 dicembre 2015

Altre news

Sopralluogo della Fis a Sestriere

Sopralluogo estivo della Fis a Sestriere. Sono state due giornate di lavoro intense: sono stati esaminati nel dettaglio i vari aspetti organizzativi per arrivare preparati alle giornate di gare. Mancano poco più di cinque mesi all’appuntamento con la Coppa...

Val Gardena: via alla vendita dei biglietti

Via alla vendita dei biglietti per le gare di Coppa del Mondo della Val Gardena, che tornano come da tradizione a metà dicembre. Appuntamento per venerdì 16 e sabato 17 con superG e discesa del circuito maschile. Gli appassionati di...

Elezioni: il 23 luglio tocca a Liguria, Trentino e Alto Adige. Il 30 rinnovo per l’Asiva

Il quadriennio olimpico è finito, ma a differenza del passato cambiano le tempistiche per il rinnovo delle cariche. Le elezioni Fisi si svolgeranno in autunno, prima è tempo di tornata elettorale per comitati provinciali e regionali.  I primi ad andare...

Ambra Pomarè: «La nazionale, un sogno inaspettato»

Fra i nuovi innesti nella formazione azzurra giovanile guidata da Massimiliano Toniut e Gianluca Grigoletto c'è Ambra Pomarè. La 2004 di Cortina d'Ampezzo ha portato a termine una stagione davvero positiva. La veneta infatti si è aggiudicata il Gran Premio Italia...