Corinne Suter ©Agence Zoom

Quest’anno la tendenza è quella di vincere le coppe fuori dalle piste. Federica Brignone domenica scorsa ha fatto colazione con quella della combinata, Corinne Suter all’ora dell’aperitivo si è presa quella del superG. Maledetto centesimo, verrebbe da dire. Perché la valdostana chiude seconda nella classifica di superG, proprio per quel secondo posto nella gara di La Thuile e a quel maledetto centesimo da Nina Ortlieb. Con la vittoria, anche pari merito, la valdostana avrebbe vinto anche la seconda coppa con un solo punto sull’elvetica. Ma questo pazzo fine di stagione è così, imprevedibile. Incerto e davvero difficile. Per tutti: Fis, Federazioni, organizzatori e in generale addetti ai lavori.

Corinne Suter domina così la velocità e dopo la sfera di discesa si prende anche quella del superG con 360 punti, davanti a Brignone che si ferma a 341 e all’austriaca Nicole Schmidhofer che non è andata oltre i 217 punti.