De Aliprandini ©Zoom

Ed eccoci in Alta Badia per il terzo gigante della stagione di Coppa del Mondo. Neve e nebbia anche questa mattina, partenza abbassata, Gran Risa mutilata: si parte sul muro, di conseguenza la velocità cala e i ragazzi sono meno provati dalle gobbe ladine. «Una Gran Risa diversa», così ha sentenziato Luca De Aliprandini, nono al traguardo a 59 centesimi dalla testa della classifica e a 38 invece dal podio. Una buona run per il trentino, lo aspettiamo adesso davanti nella seconda sessione. L’Italia delle porte larghe cerca il risultato. Tutti appiccicati, gara tirata. La Norvegia brilla: comanda provvisoriamente Leif-Kristian Nestvold Haugen. Con il 32 quinto ecco il velocista  Alexander Aamodt Kilde, davanti a Henrik Kristoffersen (rispettivamente a 23 e 26 centesimi). Dietro Haugen c’è lo svizzero Marco Odermatt a 7 centesimi, quindi il francese Alexis Pinturault a due decimi. L’austriacio Marco Schwarz a 22. 

GUARDA LA CLASSIFICA PRIMA MANCHE 

ITALIA – Appaiati al 26° posto Manfred Moelgg e Riccardo Tonetti: terminano a 1.45. Si qualifica ancora anche Hannes Zingerle, 28° a 1.49. Peccato per Giulio Bosca, Simon Maurberger e Giovanni Borsotti che non riescono ad accedere alla seconda sessione. Out Andrea Ballerin e Roberto Nani. La seconda manche in programma alle 13. 

Haugen ©Zoom