Stefano Macori costruisce il vostro scarpone da gara

Ad Aosta un laboratorio di altissimo livello dedicato allo scarpone

L’obiettivo di Stefano Macori è semplice: rendere accessibile a tutti quel bagaglio di conoscenze in fatto di scarponi che fino ad oggi era stato ad uso e consumo esclusivo degli atleti di Coppa del Mondo. Sedici anni di esperienza ai massimi livelli, vuoi come skiman con le squadre nazionali italiana e canadese, vuoi come ‘boot-fitter’ per gli atleti Rossignol e Lange, hanno maturato in lui un impareggiabile know-how, specialmente se si parla di scarponi. Di qui l’idea originale di aprire un laboratorio esclusivamente specializzato proprio in scarponi. Un bel locale curato, nel pieno centro storico di Aosta, in cui Stefano è attrezzato per effettuare ogni tipo di intervento sugli scarponi, ma dove allo stesso tempo è in grado di costruire da zero, pezzo per pezzo, lo scarpone personalizzato per ogni sciatore che lo desidera.

«Per ottenere alte prestazioni – ci ha spiegato lo stesso Stefanoè indispensabile adattare lo scarpone alla conformazione del proprio piede. Non a caso i modelli da gara delle principali aziende arrivano in negozio con la precisa indicazione di sottoporli a boot-fitting. All’estero è una pratica molto diffusa, in Italia ci stiamo arrivando piano piano e sono ben contento di essere un precursore. Senza sottovalutare anche i vantaggi in fatto di comfort per i buoni sciatori che non si cimentano nelle competizioni». Stefano conosce ogni dettaglio dello scarpone e da qui l’idea originale di vendere i modelli da gara di Lange, Rossignol, Head e Tecnica a prezzo da contratto atleti, ma con una particolarità: lo scarpone viene costruito pezzo dopo pezzo con i componenti originali forniti dalle aziende. «Questa soluzione permette allo sciatore di personalizzare al massimo la sua scarpa. Può scegliere le durezze delle plastiche o richiedere interventi speciali su ognuno dei componenti dell’attrezzo». Step by step, insomma.

Macori ha ideato anche un ‘pacchetto’ denominato ‘full racing service’. «È un po’ il servizio che le aziende fanno agli atleti di Coppa del Mondo: ogni pezzo viene scelto e adattato al piede dello sciatore, quindi la scarpa viene assemblata e curata fino alla ‘messa su neve’. A quel punto l’atleta può effettuare ancora le modifiche che ritiene in base al feedback delle prime sciate e usufruire di un’assistenza di base della durata di tutta la stagione».
Qualcosa di veramente nuovo, insomma. Ma le idee di Stefano non finiscono di certo qui: vale la pena di contattarlo per rendersene conto di persona. Ad esempio ha ideato un ‘pack’  esclusivo per atleti che prevede la realizzazione di un plantare anatomico Conform’able studiato sul calco del piede, uno zaino porta-scarponi in cordura e il salva-suola, il tutto ad un prezzo davvero interessante. Insomma, da Stefano Macori è possibile sentirsi per un giorno un atleta di Coppa del Mondo, ma godere per tutta la stagione dei benefici di uno scarpone veramente su misura.

Macori riceve su appuntamento in via Edouard Aubert, 61 ad Aosta. Per contattarlo si può chiamare il numero 0165 548284, inviare una mail a stefano.macori@gmail.com, oppure visitare il sito www.macoribootfitting.com.

Altre news

Sestriere non dorme per allestire il gigante: lavoro incessante per garantire il grande spettacolo

Tanta neve lungo la strada, tanta neve al colle, ma nel primo pomeriggio è spuntato il sole a regalare una cartolina unica di Sestriere. L’inverno vero è arrivato, ma per gli uomini dell’organizzazione è partita la corsa contro il...

Gli azzurri pronti alle sfide del Critérium de la Première Neige

Il Critérium de la Première Neige a Val d’Isère, una classica sulla Face de Bellevarde. Si parte sabato con il gigante, domenica poi spazio allo slalom (9.30 e 12.30 gli orari delle due manche per entrambe le gare). Anche...

Michael Matt passa ad Augment

Si allarga il team Hirscher: Michael Matt ha deciso di lasciare Völkl (che aveva scelto a fine stagione dopo sette anni con Rossignol), per proseguire la stagione non con i Van Deer, ma con gli Augment (dove sono già...

Sestriere pronta per il gigante di Coppa del Mondo. Bassino pettorale 1, Brignone con il 4

La Giovanni Alberto Agnelli è tutta illuminata alle 5 del pomeriggio del venerdì, si continua a lavorare per preparare al meglio la pista in vista del gigante di sabato mattina. Nella notte e poi per tutta la mattina è...