Tre giorni di gare di Coppa del Mondo a Idre, in Svezia (una recupero di quella cancellata a Vars). E tre su tre per Simone Origone, il sesto successo in altrettante prove stagionali, il numero 49 della carriera. Il campione valdostano si è dimostrato il più forte, raggiungendo con 176,04 km/h la velocità più alta nella tre giorni di discese. Simon Billy, il suo più agguerrito avversario, è arrivato a 173,68 km/h, mentre Ivan Origone ha raggiunto il terzo e ultimo gradino del podio con 173,33 km/h. La classifica maschile aggiornata a tre gare alla conclusione, vede Simone nettamente al comando con 600 punti, alle sue spalle Billy con 440 e Kramer con 330, mentre Ivan recupera qualche punto e sale a 269.
Nella gara rosa centra nuovamente il podio Valentina Greggio: la piemontese, seconda nelle due prove precedenti, si è piazzata al terzo posto con 169,06 km/h, la precede la svedese Britta Backlund (anche lei a punteggio pieno) e l’altra padrona di casa Lisa Hovland-Uden. La graduatoria vede Backlund imbattuta a quota 600 punti, Greggio insegue con 405 punti, terzo posto per Hovland-Uden a 360.