Bini e Sorio, 1° GPI Junior e 1° del GS FIS ©Pez

SUTRIO ZONCOLAN LIVE Daniele Sorio doma il mostro. Il bresciano atleta di interesse nazionale tesserato con l’Esercito doma il Monte Zoncolan dove oggi era in programma un gigante Fis organizzato dal Cimenti Sci Carnia. Sorio, in testa dopo la prima frazione, si conferma leader anche a fine gara e mostra una condizione sfavillante.

Sorio al cancelletto di partenza ©Pez

Si è fatto sotto l’azzurro Pietro Canzio in seconda piazza a 68 centesimi: fra le porte larghe continua il momento positivo del triestino in evidenza già in Coppa Europa. Lo aspettiamo protagonista nel circuito continentale adesso.

Canzio, 2° assoluto ©Pez

A seguire dopo Sorio e Canzio i distacchi aumentano a dimostrazione della bella prestazione di Dani che punta al più presto a rientrare nel palcoscenico della Coppa del Mondo. In terza piazza ci finisce Alejandro Puente Tasias A 1.77. Lo spagnolo lascia ai piedi del podio per l’inezia di un centesimo comunque un più che buono Luca Taranzano: il portacolori dello Ski Dreams Nidec fa quarto assoluto ma soprattutto si aggiudica il Gran Premio Italia Senior, dal momento che questa manifestazione era valida come GPI by Onlus Cancro Primo Aiuto – Oltre CPA.

Taranzano 1° GPI Senior e Zanitzer ©Pez

A 1.92 termina Giulio Bosca, Esercito, secondo GPI Senior. Sesta piazza per Tommaso Nardi a 1.98: bella la prestazione del Senior del Drusciè Cortina che va a completare il podio del circuito e si conferma in crescita.

Nel video la parola al referente del circuito GPI Alexander Prosch sulle condizioni della pista Zoncolan 1

GUARDA LA CLASSIFICA DEL GIGANTE FIS ZONCOLAN 

Si mette in mostra anche il medaglia in discesa dei passati Mondialini Simon Talacci: è settimo a 2.30 il 2001 della SuperC. Ottavo l’azzurro Tobias Kastlunger, nono il finanziere e Alex Zingerle e a chiudere la top ten il parmense della SuperC Tommaso Saccardi che è protagonista di una brillante rimonta nella seconda sessione. Altri tre italiani nella top 15: dodicesimo Samuel Moling, Areonautica, davanti al Senior griffato Oltre CPA che risale dalla trentesima piazza Matteo Confortola. Quindicesimo Matteo Canins delle Fiamme Gialle.

AOC: il tecnico Gullino fra Bini 1° GPI Junior e Rigamonti 1° Aspirante ©Pez

La classifica del GPI Junior ha visto primeggiare ancora Lorenzo Bini: dopo il gigante di Santa Caterina Valfurva, il 2002 da Novi Ligure del Comitato Alpi Occidentali tesserato Ski Team Cesana concede il bis sulle nevi della Carnia chiudendo ventunesimo assoluto. Secondo GPI Junior il carabiniere Jonas Bacher, ventiduesimo. E’ poi il finanziere Davide Seppi a completare il podio GPI staccando il venticinquesimo tempo assoluto. In testa dopo la prima manche del circuito c’era Benjamin Alliod dell’Esercito, ottimo settimo assoluto, ma in seguito deragliato nella seconda sessione. Il miglior Aspirante è ancora Leonardo Rigamonti, AOC San Sicario: è appena fuori dalla top trenta il piemontese. Sul podio Aspiranti ci finiscono quindi il poliziotto Gian Marco Paci e il finanziere Max Perathoner. Domani in questo angolo di Friuli Venezia Giulia a una manciata di chilometri dalla Carinzia, in pista con lo slalom. Sullo Zoncolan insomma un altro verdetto del Gran Premio Italia, il circuito istituzionale della Fisi.

Azzurrini nella start area ©Pez