C’erano pochi dubbi dopo le abbondanti nevicate di metà novembre e le temperature rigide degli ultimi giorni, che hanno permesso di produrre neve artificiale a sufficienza: normale che la Fis abbia confermato dopo il consueto controllo neve di sabato le due gare di Coppa del Mondo in Val Gardena, il superG di venerdì 20 e la discesa di sabato 21 dicembre. «Per rendere la pista di gara pronta per le due ‘classiche’, avevamo ancora bisogno di neve tecnica di alta qualità. Nei giorni scorsi siamo stati in grado di produrla in modo molto efficiente, grazie agli investimenti effettuati dalla società di impianti di risalita Saslong Spa per i nuovi cannoni da neve Demaclenko», spiega Rainer Senoner, presidente del Saslong Classic Club e direttore di gara.