Simone Origone penta-campione, nessuno come lui

Un mese di gennaio magico per la velocità azzurra. Se i discesisti di Coppa del Mondo hanno dominato Wengen e Kitzbuehel, il campionissimo dello sci velocità Simone Origone ha letteralmente ‘demolito’ la concorrenza nei Campionati del Mondo di Vars. Netto il suo successo, frutto di un’escalation che l’ha portato alla penultima run di finale a sfrecciare a 242,31 km/h sulla pista Chabreres, un risultato nettamente migliore rispetto al francese Bastien Montes (239,17 km/h). L’ultima run, che faceva sperare addirittura in un attacco al record mondiale (detenuto dallo stesso Simone con 251,40 km/h), è stata purtroppo condizionata dal vento, che ha costretto l’organizzazione ad abbassare la partenza. Una distrazione che non ha condizionato Simone, che con 240 kmn/h ha lasciato a distanza i due francesi Montes e Billy. Il fratello Ivan Origone, purtroppo, ha dovuto accontentarsi della medaglia di legno per un’inezia (233,83 km/h contro i 233,98 di Billy). Per l’atleta di Champoluc si tratta del quinto titolo mondiale consecutivo, ma questa volta il successo era tutt’altro che scontato. Il grave problema al ginocchio che aveva condizionato il finale della scorsa stagione aveva reso Origone ‘attaccabile’ dagli avversari, che mai come in questa occasione avevano pregustato il ‘colpaccio’. Quando il gioco si fa duro… verrebbe da dire, il campione però è venuto fuori. Quella di Simone a Vars non è stata solo una vittoria, un’autentica dimostrazione di superiorità. Godiamoci pertanto questa grande medaglia d’oro che conferma l’eccellenza dello sci italiano quando si superano certe velocità. E quella di Simone Origone, fino a prova contraria, non la supera davvero nessuno…

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.