Shred with Ted a Cortina: le parole di Ligety, Alberti, Varettoni e Cemin

Il camp di gigante Shred with Ted, tenutosi a Cortina d’Ampezzo ha riscosso successo, attirando giovani atleti nati tra il 2008 e il 2013 da tutto il mondo. L’evento ha visto la partecipazione entusiasta di tutti, grazie alla straordinaria opportunità di apprendere direttamente dal co-fondatore di Shared. Ted Ligety. Il due volte campione olimpico e cinque volte campione del mondo, nonché atleta in grado di rivoluzionare la tecnica dello slalom gigante, ha condiviso con i giovani atleti i trucchi, le tecniche e le strategie che gli hanno consentito di diventare una leggenda dello sci alpino.

Ted Ligety commenta: «Vedere il miglioramento e l’entusiasmo di questi giovani atleti è stato incredibile. Mi sono veramente divertito e ho apprezzato la loro passione e voglia di migliorare. Lo slalom gigante è la disciplina più tecnica e la base di tutte le discipline dello sci». Sulla formula dello ski race camp di un giorno, proposta da SHRED. in collaborazione con lo Sci Club Drusciè, l’ex Head Coach dello US Ski Team Sasha Rearick e l’ex azzurro Silvano Varettoni, Ted osserva: «E’ una formula simile a quella che utilizziamo con il mio camp estivo a Mt. Hood nell’Oregon, ma non avevo mai avuto modo di proporla al di fuori degli Stati Uniti. Farlo d’inverno, in condizioni di neve perfette, in una cornice pazzesca come quella di Cortina e con la collaborazione di uno staff di cosí primo piano, ha reso l’esperienza incredibile. Ringrazio Sasha, lo Sci Club Drusciè, Silvano e tutti gli atleti partecipanti e i loro allenatori. Con il team di SHRED. stiamo già discutendo un piano per l’organizzazione di altri camp in Europa nella prossima stagione».

Flavio Alberti, presidente dello Sci Club Drusciè, aggiunge: «E’ stato un giorno straordinario per gli appassionati di sci alpino, grazie a Shred. i nostri atleti hanno avuto un’esperienza unica di sci. Sciare al fianco di Ted Ligety non è stata solo un’esperienza sportiva, ma anche un’opportunità di apprendere, ispirarsi e crescere nell’amore per questo affascinante sport. Shred. with Ted ha fornito un’occasione unica per condividere il suo talento e la sua passione con la prossima generazione di sciatori. Poter condividere questa giornata con giovani atleti provenienti da molteplici paesi del mondo è stato un ulteriore vantaggio per i nostri giovani atleti. Guardando al futuro, ci auguriamo vivamente di poter replicare e ampliare questa esperienza coinvolgendo altri campioni dello sci alpino. L’obiettivo è continuare a promuovere la passione per lo sci, offrendo agli atleti emergenti l’opportunità di imparare dai migliori e di essere ispirati da figure iconiche del mondo dello sport. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato, sostenuto e reso possibile questa giornata indimenticabile.”

Silvano Varettoni, ex azzurro e numerose volte nella top 10 in Coppa del Mondo, nonché commentatore su Eurosport e nello staff allenatori dello Sci Club Drusciè, aggiunge: «E’ stata una bellissima esperienza per i ragazzi, hanno avuto l’opportunità di essere corretti da persone che hanno lasciato un segno ai massimi livelli dello sci alpino come me e come Sasha, che è stato uno degli allenatori migliori che ci sono stati all’interno della Coppa del Mondo, e hanno avuto la possibilità di ricevere suggerimenti e confrontarsi con un atleta che ha vinto medaglie olimpiche, medaglie mondiali, coppe del mondo oltre che una marea di gare di coppa del mondo. La massima espressione del gigante nel suo momento di forma migliore. Uno che ha cambiato la tecnica dello sci. Una grandissima esperienza e soprattutto un evento che può aiutare, specialmente i ragazzi più grandi, a migliorare significativamente per il futuro. Un evento sicuramente da ripetere, specialmente con le categorie Allievi e, possibilmente Giovani, ovvero ragazzi che stanno cercando di fare il salto di qualità«.

Infine, Lorenzo Cemin, Presidente Ski Team Fassa conclude: «Innanzi tutto un sincero ringraziamento al nostro sponsor tecnico SHRED. che ha dato l’opportunità ai nostri atleti di partecipare al camp. Essendo allenatore oltre che Presidente dello Ski Team Fassa, ormai con qualche capello bianco, ho apprezzato la semplicità, la concretezza e la chiarezza con le quali un campione assoluto come Ted Ligety si è dedicato ad ognuno dei ragazzi che hanno partecipato al camp, comunicando loro – cosa rara di questi tempi – pochi concetti: diretti, semplici e di facile comprensione sotto il profilo tecnico. E’ stata una fantastica esperienza per i nostri ragazzi ma anche per noi allenatori presenti».

 

Altre news

Race Future Club, Scolari ai club: «Osserviamo anche gli altri, la scuola italiana non è sempre sinonimo di perfezione»

Si è chiusa a Cortina d'Ampezzo la terza edizione di Race Future Club, l'iniziativa di Race Ski Magazine che premia i migliori Children italiani quest'anno in collaborazione con Fondazione Cortina. Questa volta da 20 atleti il passaggio a 24,...

Race Future Club, Longo ai ragazzi: «Conta vincere, ma siate sempre umili per continuare a crescere»

«Ci tenevamo tanto a ricordare Elena Fanchini e così abbiamo deciso di dedicarle i nostri uffici ed una sala in particolare. Siamo orgogliosi di questo», fa sapere Stefano Longo, presidente di Fondazione Cortina e vice presidente vicario Fisi, mentre...

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo. Condizioni variabili al Faloria: subito un po’ di nebbia, anche qualche fiocco di neve, poi finalmente il sole per i partecipanti alla terza edizione dell’iniziativa di Race Ski Magazine che...

Scatta il 3° Race Future Club in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina

Scatta a Cortina d'Ampezzo il Race Future Club atto numero 3. Stiamo parlando dell'iniziativa di Race Ski Magazine riservata ai migliori 14 Allieve/i e 10 Ragazze/i scaturiti dai risultati di Top 50, Alpe Cimbra, Campionati Italiani di categoria e...