Shiffrin superGigante a Sankt Moritz, sorride Elena Curtoni: è seconda!

Sente il profumo di casa Elena Curtoni, eccome se lo sente. La velocista azzurra è di nuovo protagonista a Sankt Moritz: vittoria nella prima discesa in mezzo alle intemperie, seconda nel superG di oggi dietro solo una impeccabile Mikaela Shiffrin, che aveva già dimostrato feeling nelle discesa di sabato e che oggi si prende un’altra vittoria, la 77a della sua straordinaria carriera.

Armonia, curvoni, bella sciata per l’americana, capace di stare 12/100 davanti a Elena Curtoni, che sorride e si conferma in grande condizione. Non velocissima nel primo tratto, ha poi fatto la differenza sotto, terminando a un soffio da Shiffrin. Che ha tremato quando stava scendendo Marta Bassino, a un solo centesimo dopo il secondo settore prima di buttare via la gara per un errore di linea che non le ha lasciato scampo e l’ha costretta a uscire. Peccato, perché dopo il successo nel gigante di Sestriere, la cuneese si sarebbe giocata un altro podio. Sul terzo gradino sale così Romane Mirandoli, francese che acciuffa il secondo podio individuale della carriera. «Sono partita bene, Una stagione iniziata col piede giusto che dà fiducia, visto che la stagione è lunga e le gare sono tante – racconta Elena Curtoni -. Mi sentivo in forma, sono contenta di riuscire a fare quello che voglio in pista. Non ci sarò a Semmering, farò il Natale a casa e mi concentrerò soprattutto sulla velocità. Penso di potermi giocare dei buoni risultati e piazzamenti in tutte e gare, quindi ovviamente la testa è lì. Sono consapevole di quello che valgo: cerco di mettere tutto questo in pista ogni giorno».

Elena Curtoni ©Agence Zoom

E mentre Luca De Aliprandini fatica sulla Gran Risa, a Sankt Moritz arriva una risposta dalla compagna Michelle Gisin, anche lei non così performante in questa prima parte di stagione. È quarta l’elvetica, a 17/100 dal podio e davanti di 13/100 a Sofia Goggia, che usa la testa e non si prende qualsiasi tipo di rischio. Fa la sua gara, è lì con le primissime, senza però forzare dopo due giorni pazzi, fatti di podio, vittoria, infortunio e operazione alla mano. Federica Brignone viaggia di nuovo a tratti, nei curvoni tira fuori le sue pieghe, in altri frangenti si perde. E alla fine paga troppo, soprattutto nella seconda metà della gara, tagliando il traguardo a 1”25 dalla vetta e con l’undicesimo posto. Esce fuori Nicol Delago, 27a Laura Pirovano, 29a Roberta Melesi, 30a Karoline Pichler, 34a Nadia Delago.

Elena Curtoni veste il pettorale rosso del superG, Mikaela Shiffrin consolida la prima posizione nella generale, con Sofia Goggia immediata inseguitrice, una Petra Vlhova quarta e una Federica Brignone solo diciannovesima. 

Altre news

Gli ultimi convocati della Svizzera per i Mondiali

Swiss-Ski, dopo lo slalom di Chamonix, ha integrato la rosa dei convocati per i Mondiali. E se sui nomi di Daniel Yule e Ramon Zenhäusern non c’erano dubbi, i tre che hanno vinto la concorrenza interna sono Semyel Bissig,...

Contingente pieno per Ski Austria per i Mondiali di Courchevel-Méribel

Contingente pieno per Ski Austria per i Mondiali di Courchevel-Méribel: ventiquattro atleti, equamente divisi. Le dodici atlete convocate sono Franziska Gritsch, Ricarda Haaser, Katharina Huber, Cornelia Hütter, Katharina Liensberger, Nina Ortlieb, Mirjam Puchner, Julia Scheib, Ramona Siebenhofer, Tamara Tippler,...

Dürr, Weidle, Strasser: ecco i 14 tedeschi per i Mondiali

Sono quattordici gli atleti scelti da DSV per difendere i colori della Germania. Cinque nella squadra femminile con due capitane: Lena Dürr per lo slalom, Kira Weidle per la discesa, oltre al giovane talento Emma Aicher, Andrea Filser e...

Ecco le convocazioni dell’Italia per i Mondiali di Courchevel-Méribel

Eccoli i 24 azzurri per i Mondiali di Courchevel/Méribel. Sono tredici nella squadra maschile: nella prima settimana dedicata alla velocità, occhi puntati dunque su Dominik Paris, Mattia Casse, Florian Schieder, Matteo Marsaglia, Christof Innerhofer oltre al debuttante Guglielmo Bosca. Per...