Irene Curtoni

Archiviato il city event che ha aperto l’anno 2019 e che ha visto Irene Curtoni chiudere al sesto posto, la Coppa del Mondo si sposta in Croazia. A Zagabria è tempo di incoronare the queen e the king nel consueto appuntamento con lo slalom di inizio gennaio. Domani – sabato – la località ospiterà la gara femminile con inizio della prima manche alle 13 e la seconda alle 16. Saranno cinque le azzurre impegnate nella seconda gara del nuovo anno solare. Ci saranno le veterane Irene Curtoni e Chiara Costazza e tre giovani dei gruppi inferiori. Sono la friulana Lara Della Mea, brillante e a punti per la prima volta nello slalom di Semmering, la piemontese Anita Gulli e la bresciana Marta Rossetti che invece faranno il loro esordio in Coppa del Mondo.

L’Italia si presenta al cancelletto di partenza con il sorriso, dopo averlo ritrovato nello slalom di Semmering di fine 2018 che ha portato ben quattro atlete italiane nelle prime sedici posizioni. Brava Irene Curtoni settima, segnali incoraggianti da Chiara Costazza, poi il miglior risultato in carriera (per quanto riguarda lo slalom) di Federica Brignone e la prima top 30 di Lara Della Mea. È una squadra che prova a riemergere e che cerca conferme e continuità in Croazia. Non sarà Martina Peterlini, che rinuncia per problemi a una spalla e non ci sarà neppure Federica Brignone che nonostante la bella prestazione in Austria preferisce allenarsi e puntare alle sue discipline.

A livello internazionale? Ci sono poche novità rispetto all’anno scorso… Mikaela Shiffrin è la donna da battere: ci proveranno Petra Vlhova che sta attraversando un grande periodo di forma e Frida Hansdotter. Poi ancora Wendy Holdener, Bernardette Schild.

Sarà la tredicesima volta che si gareggia a Zagabria, con l’Italia che vanta due podi. Nel 2009 Nicole Gius chiuse al secondo posto, mentre nel 2011 arrivò il terzo di Manuela Moelgg. Diretta su Raisport ed Eurosport.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.