Shiffrin cerca il terzo successo a Levi. Cinque azzurre al via del primo slalom

Il gigante di Soelden è archiviato, ora si volta pagina e si guarda al primo slalom stagionale. Levi, Finlandia, consueto appuntamento di novembre che non si corse nel 2015, ma che invece si svolse regolarmente lo scorso anno. Inutile dire che tutto il mondo sfiderà la reginetta Mikaela Shiffrin. Slalomista d’eccellenza, vincitrice della prima sfera di cristallo, giovane innamorata di Mathieu Faivre (si è dichiarata sotto Soelden ad alcune televisioni). Gli occhi sono puntati su di lei, l’americana che non ha brillato sul ghiacciaio del Rettenbach. Si sa, però, quella gara è del tutto indicativa, i giorni sono passati e qui si parla di slalom: la sua disciplina per eccellenza.

Mikaela Shiffrin ©Andrea Chiericato

SHIFFRIN & CO… – Shiffrin, 31 vittorie in Coppa del Mondo, cercherà il terzo successo a Levi, dopo quelli ottenuti nel 2013 e nel 2016. Potrà essere insidiata da Petra Vlhova che proprio alle Finali di Aspen, vinse davanti all’americana. La slovacca, allenata dall’italiano Livio Magoni, lo scorso anno chiuse al terzo posto, dietro alla svizzera Wendy Holdner, altra atleta che non ha bisogno di presentazioni e che punta al podio. Non ci sarà più la ceca Sarka Strachova che ha deciso di ritirarsi, mentre Veronika Velez-Zuzulova prosegue con la riabilitazione e non sarà al via dello slalom di Levi

Petra nella finish area @Agence Zoom

LE SVIZZERE – Detto di Wendy Holdener, bisognerà vedere come sta Michelle Gisin, infortunata qualche settimana fa e tornata a sciare. L’elvetica è convocata da Swiss-Ski e sarà al via. Occhi puntati anche su Melanie Meillard, giovanissima atleta che è pronta per il grande salto e che ha già fatto vedere manche veloci.

Manuela Moelgg ©Agence Zoom

ITALIA FORZA CINQUE – Saranno cinque le azzurre al via dello slalom di Levi. Massimo Rinaldi e Matteo Guadagnini hanno convocato per la trasferta finlandese Manuela Moelgg, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Federica Sosio e Roberta Midali. Contingente pieno, con la marebbana Manuela pronta a suonare la carica alle compagne di squadra. «Grande entusiasmo e bel clima dopo il podio di Manu a Soelden», ha detto Luca Liore, responsabile del gruppo. L’Italia in rosa non è mai salita sul podio a Levi; il miglior piazzamento è il quinto posto nel 2006 di Manuela Moelgg. Sulla Levi Back sarà invece esordio per le giovani Midali e Sosio.

COSTAZZA, UNICA AZZURRA IN PRIMO GRUPPOChiara Costazza, al via della Coppa per la quattordicesima stagione, è l’unica italiana presente al momento in primo gruppo. «Solamente con la sciata in pista capiremo le reali condizioni del tracciato – racconta la 34enne poliziotta trentina -, la neve sta cedendo abbastanza, speriamo per sabato. È sempre strano ripartire qui a Levi, si tratta di un pendio facile perché non presenta particolari pendenze ma difficile allo stesso tempo, nel pezzo iniziale bisogna spingere al massimo per non accumulare ritardi nella zona del muro».

Irene Curtoni con il nuovo sponsor

CURTONI IN PISTA – Intanto Irene Curtoni che si era fermata nella giornata di mercoledì, ieri ha di nuovo sciato. La valtellinese ha compiuto tre giri senza forzare e appare in recupero, dice la FISI.

BARRATO, MA NON TROPPO – Intanto dalla Finlandia arrivano le prime indicazioni sulla pista: barrata, ma non troppo. «Non siamo ancora entrati, a vederla dall’esterno sembra dura, ma con il giusto grip, meglio per il settore femminile in generale». Questa mattina è prevista la sciata in pista, poi le azzurre effettueranno un paio di giri in slalom, «utilizzando forse la nuova pista».

ORARI E TV – Lo slalom di Levi sarà trasmesso in diretta da Raisport ed Eurosport. Prima manche alle 10 e seconda alle 13. Tracciano l’austriaco Hannes Zochling e lo sloveno Denis Steharnik e non Gianluca Rulfi e Alois Prenn, comunicati in un primo momento anche dalla FIS.

Altre news

Livigno, il giorno del gigante del Master istruttori: ecco i 103 al via

LIVIGNO - Ci siamo. Oggi è il giorno del gigante prima prova per accedere al Master istruttori nazionali di sci alpino. Il gigante odierno non è solo una selezione, non è esclusivamente il primo ostacolo per accedere al Master...

È uscito Race ski magazine 176, incentrato sui grandi eventi giovanili di fine stagione

La stagione agonistica 2023/2024 è in archivio, ormai tutti i circuiti si sono chiusi, anche se qualche atleta, soprattutto di alto livello, è ancora in pista per sfruttare le condizioni, testare materiale e affinare il gesto tecnico. Com’è andata...

Kitzbühel e Sestriere, EA7 Winter Tour a tutta

Il viaggio continuo, che entusiasmo EA7 Winter Tour: dappertutto, ovunque. Da appiausi per gestione, organizzazione, offerta. E sulle Alpi non poteva mancare la tappa mitica in Austria  a Kitzbuehel. Posizionati in area Sonnenrast, l’igloo EA7 ed il gatto delle...

Zermatt chiude alle Nazionali, ma a rimetterci veramente solo gli svizzeri

Ci avete tolto la Coppa del Mondo, bene non daremo la possibilità di allenarvi in ghiacciaio. Questa in estrema sintesi la decisione del direttivo della Zermatt Bergbahnen. Nella prossima estate solo le squadre di sci d’élite, insomma le Nazionali,...