Sepp Brunner: «Resto in Svizzera per Daniel Albrecht»

Secondo skionline.ch ha resistito alle lusinghe della nazionale di casa sua

Dal suo insediamento nel 2004 nella federazione svizzera, Sepp Brunner ha portato i suoi atleti a grandi e forse insperati risultati: prima i successi di Marc Berthod e Daniel Albrecht, poi la Coppa del Mondo e le medaglie di Carlo Janka. Secondo quanto scritto da skionline.ch l’allenatore austriaco sarebbe stato contattato da Mathias Berthold nell’ambito della riorganizzazione del settore maschile dell’Osv. Cortese il suo rifiuto. Tra le motivazioni, innanzitutto, la voglia di riportare in Coppa del Mondo proprio il suo ‘pupillo’ Daniel Albrecht. «È una sfida molto difficile, ma sono convinto che ce la possa fare. Ce la sta mettendo tutta». Ma ci sono altri atleti secondo Brunner che potrebbero sorprendere nella prossima stagione. «Se verrà lasciato in pace dagli infortuni ha grandissime qualità Beat Feuz e credo che anche Sandro Villetta debba ancora esprimere buona parte del suo potenziale».

Altre news

Innerhofer ad agosto sugli sci. Intanto bici e atletica

Fra i vari big degli sporti invernali al via della 35a edizione della Maratona Dles Dolomites c'era anche Christof Innerhofer. Classe ''84, altoatesino di Gais, si è cimentato nel percorso medio di 106 chilometri e 3000 metri di dislivello....

Flavio Roda nominato vice presidente della Fis

Prima riunione a Zurigo del nuovo Consiglio della Fis. Il presidente della Fisi, Flavio Roda, rieletto in consiglio con il maggior numero di consensi (114), è stato nominato vice presidente, insieme al ceco Roman Kumpost, al giapponese Aki Murasato...

A luglio tempo di elezioni anche in AOC e FVG

Dopo Alto Adige, Trentino, Liguria e Asiva, altri due comitati hanno fissato le date delle assemblee elettive. Sarà proprio il Comitato Alpi Occidentali ad aprire la tornata elettiva, visto che l’appuntamento sarà il 22 luglio nella Sala Convegni Coni a...

Le Traiettorie Liquide di Federica Brignone al Lagazuoi EXPO Dolomiti

Dal livello del mare a quota 2.732 metri, attraversando mari, laghi, fiumi e ghiacciai: le Traiettorie Liquide di Federica Brignone, partite dalle acque di Lipari nel 2017, sono arrivate tra le vette del Lagazuoi EXPO Dolomiti, il polo espositivo...