Semmering: la soddisfazione del 'Much'

"Stiamo crescendo, a Val d'Isère si faranno i conti anche con noi"

Nella seconda manche era piazzato al termine del piano che immetteva sul muro finale della pista di Semmering. Inconfondibile la sagoma del ‘Much’ anche nelle riprese televisive. Lo abbiamo raggiunto al telefono, dove non ha nascosto la grande soddisfazione per la prova delle sue ragazze. "Poteva anche arrivare la vittoria – ha commentato il direttore tecnico azzzurro – ma va benissimo così. Abbiamo due atlete nelle prime cinque e ben sei si sono qualificate per la seconda manche. Direi che in gigante ci siamo". Un briciolo di amarezza per il mancato successo di Manuela è inevitabile. "È chiaro che un po’ dispiace, nonostante un podio sia comunque un risultato eccellente. È un po’ di volte che ci arriva vicino e una ‘zampata’ prima o poi la piazza. È arrivata in Austria già con qualche problemino alla schiena, che si è riacutizzato alla vigilia della gara. Nella seconda è stata davvero una ‘dura’ dato che le condizioni erano estremamenbte difficili, si vedeva poco e il tracciato era più veloce. Ma dal punto di vista del carattere Manuela non tradisce mai". Positiva anche la gara di Denise Karbon. "La prima manche l’ha corsa con il tutore, nella seconda l’ha tolto e i risultati si sono visti. È chiaro che se riesce a ritrovare l’efficienza fisica al 100% è sempre lei l’atleta da battere in questa disciplina. Domani proverò a correre lo slalom, poi cerchiamo di farla riposare un po’ per lasciare definitivamente alle spalle questo problema al polpaccio". Abbiamo voluto sapere da Mair anche gli obiettivi futuri delle nostre atlete. "È chiaro che in questo momebnto Manuela si trova avvantaggiata nella rincorsa alla ‘coppetta’ di specialità. Ma anche Denise non è esclusa definitivamente da questa lotta: chiaro che per lei l’obiettivo principale è diventato la medaglia d’oro ai Mondiali". Infine un commento, da grande ex-discesista, sui risultati degli uomini. "Siamo sempre stati considerati una nazione di slalomisti e ora facciamo furore in discesa e superG. Sono molto contento di come stanno andando i ragazzi, hanno il morale alle stelle e non smetteranno di stupirci. Certo che oggi Inner ha fatto davvero un’impresa eccezionale su di una pista del genere. Credo che si renderà conto di ciò che ha fatto solo tra qualche settimana!".

Altre news

Coppa Europa: a Wahlqvist il secondo gigante; 11° Talacci e 12° Franzoni

Undicesimo posto per Simon Talacci e dodicesimo per Giovanni Franzoni nel secondo gigante di Coppa Europa di Pass Thurn. La vittoria è andata al norvegese Jesper Wahlqvist che ha concluso in 1’51″72 e preceduto di 5/100 il tedesco Jonas...

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...

Mowinckel saluta l’agonismo al termine della stagione

Sono le ultime gare della carriera per Ragnhild Mowinckel, che questa mattina ha annunciato l'ormai prossimo ritiro. Finirà la stagione, poi la trentunenne norvegese saluterà il mondo delle gare. Ha trascorso 14 anni nella squadra norvegese, 12 nel circuito...