Profeta in patria. Il francese Victor Schuller non era mai andato oltre il 18esimo posto in una discesa di Coppa Europa e in generale aveva centrato una sola top ten in carriera, nel superG di Sarentino della scorsa stagione: a Chamonix fa due gare meravigliose e a 24 anni conquista i suoi primi due trionfi nella competizione.

Nella seconda gara di discesa, l’atleta transalpino completa la prova in 1’20″29 e batte gli svizzeri Nils Mani di 24 centesimi e Arnaud Boisset di 40. Il migliore azzurro è Davide Cazzaniga che conclude al sesto posto con un ritardo di 77/100. Quattordicesimo Henri Battilani, tornato in zona punti nella seconda gara. Poi ancora 18° Federico Simoni, 23° Florian Schieder, 30° Matteo De Vettori, 31° Matteo Vaghi, 38° Nicolò Molteni, 40° Dominik Zuech, 44° Pietro Zazzi, 47° Federico Tomasoni, 50° Hugo Mittermair e 53° Mattia Cason.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.