Fabrizio Martin e Costanza Oleggini

A ‘casa Thaler’, sulle nevi altoatesine di Sarntal-Sarentino ecco due discese FIS valide per il circuito del Gran Premio Italia Giovani e Senior maschile e GPI femminile. Il poliziotto Paolo Pangrazzi si è aggiudicato la classifica assoluta della FIS che è valsa anche come vittoria del Gran Premio Italia Senior. Sul podio a tre decimi lo svizzero Ramon Zuercher e a 37 centesimi il francese Nicolas Raffort. Quarto posto e settimo per i portacolori del gruppo Coppa Europa Matteo De Vettori ed Henri Battilani. Ottavo e vincitore del GPI Giovani, Christoph Atz, portacolori del Comitato Alto Adige di Heini Pfitscher. Poi in classifica undicesimo il B Nicolò Cerbo davanti a Davide Cazzaniga, Esercito. Tredicesima e quattordicesima piazza assoluta per Marco Furli dello sci club Lecco AC e Federico Simoni del Comitato ASIVA tesserato per lo Ski Club Pila che sono sul podio della standing Giovani. Primo Aspirante? Manco a dirlo il Veneto Pietro Canzio, trentacinquesimo assoluto. Fra le cadute la più grave sembra quella dell’atleta del San Sicario che si frattura dell’omero per Ivan Brunero, San Sicario. Domani superG e combinata alpina.

GPI DONNE –  Nella libera femminile vittoria di Costanza Oleggini, Comitato Alpi Occidentali e tesserata per l’Equipe Limone: la spezzina, punto di forza delle ‘ragazze di Martin’ si porta a casa la classifica assoluta e quindi quella del Gran Premio Italia Giovani. Sul podio assoluto che equivale a quello GPI ecco Miriam Kirchler del Comitato Alto Adige a 97 centesimo e la poliziotta Melissa Perathoner a 1.15 In classifica poi ecco quarta e prima Aspirante Sofia Pizzato del Comitato Veneto, quinta Maria Pfeifer Alto Adige e sesta Martina Nobis Lecco AC. Da segnalare la caduta Claudia Nicastro, Crammont Mont Blanc, tagliandosi il ginocchio con la lamina. Punti di sutura per lei. Domani superG.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.