Santa Claus Shiffrin non fa regali

Non c’è storia. Si sperava nel ritorno di Marlies Schild, saltata nella prima manche, per contrastare lo strapotere della ‘ragazzina terribile’ Mikaela Shiffrin tra i rapid gates, ma il primo slalom stagionale ha confermato che la statunitense pratica un altro sport, quasi come Ligety nel gigante. Prima a metà gara, prima con un secondo e 6 a fine gara. Chapeau, la Shiffrin non è esente da errori, ma recupera da acrobata, scia in agilità, ha una marcia in più. E alle altre rimane la gara per il secondo posto, nella quale è arrivata la zampata dell’esperta Maria Hoefl-Riesch, sempre a suo agio sulla neve finlandese. Terza una Tina Maze apparsa in progresso (+ 1.61). Nella top ten, in ordine, l’austriaca Christina Ager (AUT, + 1.66), che salva la spedizione austriaca dopo che nella prima erano saltate Schild e Kirchgasser, la canadese Marie-Michele Gagnon (+ 1.73), la tedesca Christina Geiger (+ 1.79), la norvegese Nina Loseth (+ 1.88), la svedese Frida Hansdotter (+ 1.90), la svedese Anna Swenn-Larsson (+ 2.07) e la svizzera Denise Feierabend (+ 2.15).

AZZURRE KO – La ‘banda del Mago’, dopo la falsa partenza di Soelden continua a non convincere. Si sono qualificate solo le due ‘veterane’ Moelgg e Costazza, che non sono andate oltre, rispettivamente, il ventiseiesimo e ventisettesimo posto, con distacchi abissali: + 3.76 per Manuela e + 3.83 per Chiara. Nessuna sorpresa, nessun acuto, eppure Ager (pettorale 53), Terwiel (pettorale 32) e Wirth (pettorale 43) e non solo loro dimostrano che oggi si poteva osare. La norvegese Nina Loseth, settima, è partita insieme alla Moelgg…

GLI ALTRI VERDETTI – Austria no, con Zettel incolore e al quindicesimo posto e Hosp al tredicesimo, la Svizzera cresce anche se Michelle Gisin ha inforcato nella seconda manche e la Holdener è saltata nella prima quando andava forte. Hanno dimostrato di avere i numeri. Potrebbe essere un esempio per le azzurre: vedi alla voce ‘come rifondare una squadra di slalom’. Buon anche la prestazione delle tedesche.

Altre news

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...

Mowinckel saluta l’agonismo al termine della stagione

Sono le ultime gare della carriera per Ragnhild Mowinckel, che questa mattina ha annunciato l'ormai prossimo ritiro. Finirà la stagione, poi la trentunenne norvegese saluterà il mondo delle gare. Ha trascorso 14 anni nella squadra norvegese, 12 nel circuito...

Manuel Feller cala il poker: suo anche lo slalom di Palisades Tahoe. Sesto Vinatzer

Ancora Manuel Feller, quarto sigillo in stagione in slalom. Una vittoria, quella dell’austriaco a Palisades Tahoe, tutta in rimonta: terzo a metà gara mette pressione ai primi due con una manche delle sue di questi tempi: all'attacco, ma con...