Il responsabile della velocità dopo Beaver: «E non è finita qua…»

Come direbbe Matteo Marsaglia, tifoso romanista, ‘Italia sei magica’. Una ‘due giorni eccezionale’ in Colorado, fantastica, speriamo non irripetibile.

IL COMMENTO DI RULFI – E su questo il responsabile della velocità Gianluca Rulffi è sicuro: «Il gruppo c’è, è forte, cresce, altro che vittorie singole. Qui non parliamo di ‘meteore’, ma di una formazione competitiva. Abbiamo lavorato molto bene in estate e autunno, l’anno scorso, alla luce anche di questi risultati, è stato solo un anno storto, direi anche sfortunato. Poi certo, abbiamo peccato qualcosa nella preparazione, ma il valore dell’Italia della velocità è quello di Beaver Creek. Bravi tutti, non solo Marsaglia e Innerhofer, ma anche il resto della compagine da Fill, al rinato Heel, a Klotz e Paris». Atleti vincenti, e anche uno staff unito, con le idee precise. Vincenti si direbbe.