Rode fa passi da gigante: nuovi prodotti performanti e prima vittoria in Coppa del Mondo

Stagione rivoluzionaria per il mondo delle scioline, in cui il divieto di utilizzo del fluoro è entrato in vigore dopo 4 anni non propriamente ben gestiti da parte della Fis. All’effettiva partenza della stagione di Coppa del Mondo si prevedevano ancora dei problemi nei controlli e un’ennesima proroga, invece si è riusciti a far funzionare il tutto, con la sorpresa di una squalifica già alla prima occasione nel gigante femminile di Sölden.

Dopo alcune stagioni di sviluppo, le nuove linee di prodotti senza fluoro di Rode erano pronti, alcuni sono stati messi in catalogo mentre altri sono stati riservati dapprima alle squadre nazionali o team di alto livello e poi anche a tutti i club che ne facevano richiesta, senza però essere distribuiti nei negozi. Si è voluto fare questa scelta per diversi motivi: nell’alto livello in questi ultimi anni, nonostante il possibile divieto, i prodotti senza fluoro non erano mai stati testati veramente bene da parte delle squadre. Inoltre non tutti i prodotti erano già disponibili o definitivi da parte delle varie aziende e quindi non si potevano ancora conoscere i reali valori in campo tra i competitor. In aggiunta va considerato il fatto che le prove svolte fino a ora sono state eseguite prevalentemente internamente, ma durante l’inverno, con gli innumerevoli test svolti dalle squadre che collaborano con l’azienda, i dati si sono moltiplicati e Rode ha così potuto accelerare lo sviluppo andando a migliorare quello che avevamo proposto a inizio stagione.

In questa maniera Rode sarà in grado di mettere in commercio qualcosa di provato e riprovato sulla quale non ci sono più dubbi. Il livello dei prodotti è stato ottimo fin da subito e i riscontri delle squadre sono stati molto positivi. L’azienda, molto conosciuta e apprezzata nel fondo e nel biathlon, negli ultimi anni ha conquistato il proprio posto anche in altre discipline della neve, come snowboard, boardercross e skicross, in cui si presta sempre più attenzione ai materiali e le differenze saltano subito all’occhio, gareggiando a batterie e non in modo individuale.

Nello sci alpino, visto il nuovo regolamento, è stato un po’ un anno di svolta. E così molti addetti ai lavori si sono fatti avanti a richiedere prodotti Rode da portare sulla neve e testare. Ottimi i risultati per l’azienda, che si sta espandendo in un altro settore. «Grande orgoglio sapere che con i nuovi prodotti abbiamo già vinto in una discesa di Coppa del Mondo – Per la prossima stagione i prodotti utilizzati e sviluppati entreranno in catalogo e saranno disponibili per tutti, consapevoli che abbiamo raggiunto un ottimo livello» dice Roberta Rodeghiero.

Ci saranno due nuove linee di prodotti: solidi con formulazioni nuove e additivate da applicare a caldo con il ferro e l’altra di liquidi da applicare successivamente come finisher. Lo sviluppo sta comunque continuando e porterà sicuramente a continui miglioramenti che saranno visibili nei prossimi anni.

Sul sito rodewax.it si possono trovare tutte le novità, oltre a effettuare acquisti online non solo di scioline, ma di tutti gli accessori indispensabili per la preparazione degli sci.

Altre news

Race Future Club, Scolari ai club: «Osserviamo anche gli altri, la scuola italiana non è sempre sinonimo di perfezione»

Si è chiusa a Cortina d'Ampezzo la terza edizione di Race Future Club, l'iniziativa di Race Ski Magazine che premia i migliori Children italiani quest'anno in collaborazione con Fondazione Cortina. Questa volta da 20 atleti il passaggio a 24,...

Race Future Club, Longo ai ragazzi: «Conta vincere, ma siate sempre umili per continuare a crescere»

«Ci tenevamo tanto a ricordare Elena Fanchini e così abbiamo deciso di dedicarle i nostri uffici ed una sala in particolare. Siamo orgogliosi di questo», fa sapere Stefano Longo, presidente di Fondazione Cortina e vice presidente vicario Fisi, mentre...

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo. Condizioni variabili al Faloria: subito un po’ di nebbia, anche qualche fiocco di neve, poi finalmente il sole per i partecipanti alla terza edizione dell’iniziativa di Race Ski Magazine che...

Scatta il 3° Race Future Club in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina

Scatta a Cortina d'Ampezzo il Race Future Club atto numero 3. Stiamo parlando dell'iniziativa di Race Ski Magazine riservata ai migliori 14 Allieve/i e 10 Ragazze/i scaturiti dai risultati di Top 50, Alpe Cimbra, Campionati Italiani di categoria e...