Rivoluzione slalom: Gross-Maurberger-Canins probabilmente esclusi e per Sala doppia disciplina

Una stagione non facile per il team azzurro delle porte strette di Coppa del Mondo. E’ vero, Tommaso Sala più di una volta è entrato in top ten reduce da un infortunio, rimanendo il più regolare e continuo dei nostri ad alto livello. E’ vero, Alex Vinatzer ha fatto faville nell’altra disciplina, il gigante. Ma da due anni (se si esclude il bronzo iridato di Vinatzer a Courchevel 2023 che comunque è un obiettivo raggiunto) siamo a zeru tituli per dirla con Mourinho, dal momento che l’ultimo podio in Coppa del Mondo è ad opera tre anni fa a Wengen di quel tanto discusso Giuliano Razzoli. Anche in gigante, seppur con qualche squilli e con un campione del calibro del 2001 Filippo Della Vite, non si sale sul podio: così il direttore tecnico Max Carca, insieme ai responsabili Simone Del Dio e Peter Fill confermati, hanno adottato dei cambiamenti per affrontare il biennio Mondiali Saalbach 2025 – Olimpiadi Milano Cortina 2026 per lasciare il segno. Sarà davvero un biennio fondamentale per gli sport invernali: abbiamo preso le misure, ora bisogna colpire come si sta facendo in velocità.

In slalom ad esempio, si è scelto di mettere in piedi un team più piccolo e votato alla doppia disciplina. Così Tommaso Sala si dedicherà anche al gigante, come già fa il confermato (anche se è andato forte solo ad inizio stagione) Tobias Kastlunger. Alex Vinatzer è già una sensazionale conferma per le porte larghe, ora deve ritrovare il giusto smalto in slalom e puntare al podio che nelle gambe ha sempre. Corrado Barbera? Il prodotto del team C e poi B di Andrea Truddaiu, è stato inserito in squadra A già quest’anno: a tratti si è ben comportato nelle manche fatte in CdM, soprattutto nel circuito continentale il campione del mondo junior 2023 è stato il più regolare dei nostri. Grippo più piccolo dicevamo, anche perchè i risultati della compagine non sono stati sufficienti. Rischiano grosso Simon Maurberger e Matteo Canins, ma sembra anche Stefano Gross. il senatore, ancora una volta campione italiano assoluto di slalom, partirebbe tuttavia a ridosso dei trenta in Coppa del Mondo. Forse affrettato escluderlo? E Giuliano Razzoli? L’olimpionico 2010 potrebbe lasciare l’agonismo e comunicarlo in questi giorni.

Altre news

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...

I norvegesi ripartono dal Trentino

Anche quest'anno la Nazionale norvegese ha scelto il Garda Trentino per il ritiro estivo, con allenamenti tra il Lago di Garda e le Dolomiti della Paganella. Dal 19 al 24 maggio, undici atleti ed i loro tecnici hanno sfruttato...

Pronte le squadre del Comitato AOC

Definite le squadre del Comitato AOC. Linea di continuità con la conferma degli allenatori Alberto Platinetti per il settore femminile, Ruggero Barbera per quello maschile e Alessandro Roberto in affiancamento per entrambe le squadre. Il responsabile Oriano Rigamonti ha...