Razzoli: «Nordica? Resto al 60%»

L'olimpionico emiliano sta valutando una serie di proposte

Quali sci metterà ai piedi la medaglia d’oro in slalom di Vancouver 2010? Giuliano Razzoli non ha ancora deciso: il reggiano è in scadenza di contratto con Nordica, e sta valutando proprio in questi giorni come muoversi. Diverse aziende si sono fatte avanti, d’altronde ‘Razzo’ è davvero uomo immagine, vuoi per il trionfo ‘a cinque cerchi’, vuoi per la sua personalità brillante figlia della sua terra. In tanti lo vogliono, e Giuliano – che in questi giorni è alle prese con incontri istituzionali, con media e quindi con aziende del settore – deciderà fra qualche giorno: “Vediamo, non sono ancora sicuro. Nordica? Al 60% rimarrò, sto ultimando le trattative”, ci dice lo slalomista di Villa Minozzo che con il cognato Gaetano Lanzi è stato questa mattina a Milano ad un incontro in Gazzetta. Intanto sono giorni di riposo per l’azzurro: “Riprenderò il lavoro atletico a maggio, ora meritato riposo. Intanto il 1 maggio sarò a Livigno per la festa di addio all’agonismo di Giorgio Rocca”.
 

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...