Race 154 sta per arrivare in edicola e nelle case degli abbonati. È il quarto numero della stagione, dedicato ai Mondiali di Åre, a quelli Juniores della Val di Fassa e anche al Gran Premio Italia che si avvia alla conclusione. Un numero di 112 pagine (6 euro) che si apre con la copertina di Dominik Paris. E chi se non lui? È il grande protagonista di questa stagione, il gigante buono che vince ovunque!

LA CLASSE DEL GIGANTE BUONO CHE NON AMA I RIFLETTORI – Dominik Paris è l’uomo del momento nelle discipline veloci, confermandosi un campione silenzioso che preferisce mostrare le sue doti sul campo, piuttosto che apparire in prima pagina.

©Pentaphoto

SOFIA GOGGIA, OLTRE LO SCI E I SUCCESSI – È un’atleta vincente che piace e che ormai è un personaggio. Sciatrice completa che torna da un infortunio e va a medaglia, come solo i fuoriclasse sanno fare.

©Pentaphoto

SPENSIERATI E VINCENTI LA BABY ITALIA NON PERDONA – Il bronzo nel team event è stato davvero sorprendente, così come hanno lasciato a bocca aperte le manche dei giovani azzurri, agguerriti e mai sazi. L’atteggiamento e il talento hanno pagato.

©Pentaphoto

NELLE TECNICHE SI SALVA SOLO IL GIGANTE FEMMINILE – Un altro mondiale senza risultati, ma soprattutto senza neanche l’impressione di poter competere per un podio. Serve archiviare il passato e puntare sui talenti che ci sono.

©Pentaphoto

ALEX VINATZER, UN TALENTO D’ORO – Tecnica, tattica e mentalità hanno portato Alex Vinatzer al titolo mondiale Junior di slalom. Un giovane dalle grandi doti a cui va dato il tempo di crescere.

©PegasoMedia

LARA LA PREDESTINATA: «MA HO TANTO DA IMPARARE» – Nonostante l’exploit di questa stagione non si considera come la salvatrice dello slalom italiano. Tiene i piedi per terra e pensa a crescere, facendo l’uncinetto nel tempo libero.

©PegasoMedia

KASTLUNGER, SULLE TRACCE DI MANNI E MANU – Arriva da San Vigilio di Marebbe ed è la nuova scoperta in casa Italia. Un ragazzo silenzioso e grintoso, che ama sciare e migliorarsi.

©PegasoMedia

VICINA ALLA META – La slovena Hrovat è una delle giovani più promettenti ed è pronta a fare il grande salto per una stagione da protagonista in Coppa del Mondo.

©PegasoMedia

ALICE, LA GIRAMONDO SEGUITA DALL’EX TECNICO DI VONN – Robinson arriva dalla Nuova Zelanda e ora vive in Italia, proprio sulle Dolomiti dove segue il programma dell’International Ski Racing Academy.

©PegasoMedia

I GIOVANI VICHINGHI VANNO ALL’ATTACCO – Prima di raggiungere Svindal o Jansrud hanno ancora strada da fare. I norvegesi dimostrano però di essere validi e uniti in una squadra.

©PegasoMedia

TRIPLETE RADAMUS – River è stato il grande protagonista dell’edizione italiana con tre medaglie conquistate. Va in archivio un Mondiale Juniores spettacolare.

©PegasoMedia

DA CANAL, LA VELOCISTA CHE STUDIA INGEGNERIA – La valdostana non vuole smettere di studiare, d’inverno si concentra sullo sci e a febbraio ha vinto il titolo italiano di discesa a Bardonecchia.

UN CIRCUITO CHE MIRA ALLE ECCELLENZE – I numeri sono in calo, ma qui si punta soprattutto a far emergere i migliori atleti in grado di assicurare un cambio generazionale. Ecco quelli che si sono messi in mostra in questa stagione.

CRITERIUM INTERAP, IN MOLISE FA FESTA L’EMILIA – A Campitello Matese oltre 250 Children hanno partecipato al Criterium Interappenninico che ha messo in evidenza i migliori sciatori dalla Liguria alla Sicilia.

Se non sei ancora abbonato, puoi sfruttare un’offerta limitata che vi permette di ricevere i numeri di Race ski magazine a casa e una felpa tecnica di Energiapura, disegnata in esclusiva. LEGGI LE OPZIONI.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.