All’ora di pranzo la Fisi ha comunicato che tutta l’attività federale (nazionale) è sospesa fino al 3 aprile 2020 e che invece le sole gare Fis che seguiranno un rigido protocollo potranno essere svolte. Il mese di marzo è quello più importante della stagione perché qui si concentrano tutti gli eventi nazionali. 

E allora è giusto fare chiarezza su tutta una serie di eventi programmati che… saltano. Ovviamente è ferma tutta l’attività regionale, addio ai Campionati Regionali (già annullati da qualche Comitato) e verrebbe da dire a questo punto addio anche ai Campionati Italiani Children (gli organizzatori devono ancora sentire il parere della Fisi) e al Criterium Cuccioli, entrambi in programma nell’ultima settimana del mese di marzo. A meno che non vengano riprogrammati più avanti, ma è ancora presto per capirlo.

Essendo gare Fis, sono al momento confermati gli Italiani Assoluti di Passo Tonale – Pejo dal 24 al 29 marzo e i Campionati Italiani Aspiranti di Pila dal 18 al 22 marzo. Ok anche gli Italiani Giovani di Santa Caterina che sono in programma dal 31 marzo al 2 aprile. Con un grosso “ma”: c’è un protocollo molto rigido da rispettare e chi può garantire tutto quello che è richiesto? Ma soprattutto, i Comitati hanno interesse a partecipare a queste gare prendendosi comunque dei rischi?

Viene travolto dalle disposizioni federali anche il Trofeo Pinocchio. In primis perché le selezioni regionali non si possono concludere e poi perché quelle nazionali (calendario federale) sono inserite dal 28 marzo al 1° aprile. E le finali internazionali? Sono gare Fis, ma giovanili, e sono in calendario il 3 e il 4 aprile.

Confermate al momento anche le gare Fis e quindi pare essere salvo il Gran Premio Italia. Condizionale e prudenza sono d’obbligo la situazione continua a cambiare ora dopo ora. E poi forse molto dipenderà anche da quello che verrà deciso domani per le Finali di Coppa del Mondo di Cortina…