Problemi alla schiena per Mikaela Shiffrin e programmi incerti

Vittoria a Soelden, subito il ritorno verso casa per partecipare a una serata e per allenarsi in Colorado. Sembrava essere tutto normale per Mikaela Shiffrin, invece no. L’americana, parlando con l’Agenzia AP, ha detto di soffrire ancora di mal di schiena e che dopo il successo sul Rettenbach – valso il 70° in carriera – non è riuscita a fare poi molto. «Ho bisogno di guarire, non ci vorrà così tanto tempo – racconta all’agenzia di stampa -. Devo però prendermi i giorni necessari. È frustrante non poter spingere sugli sci, proprio in questo momento in cui di solito lavoro su più eventi». 

Mikaela Shiffrin ©Agence Zoom

Dunque deve attendere, con pazienza, senza bruciare le tappe. Curarsi ora per essere pronta nel momento clou della stagione, ovvero ai Giochi. Lei però vuole tornare in fretta alle gare, magari non ci sarà a Lech, ma vorrebbe già presentarsi al cancelletto degli slalom di Levi. Poi ci sarà la tappa canadese di Lake Louise, con una Shiffrin che quest’anno tornerà a gareggiare anche in velocità. 

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE