Primo sigillo per Mathieu Faivre: suo il gigante in Val d’Isère; sesto De Aliprandini, decimo Tonetti

Una manche strepitosa davanti al pubblico di casa. Mathieu Faivre in Val d’Isère ha vinto la sua prima gara in Coppa del Mondo, in una giornata a dir poco strepitosa per il plotone transalpino. Come nella prima manche, il francese ha sciato in modo impeccabile, aveva un solo centesimo di distacco dal campione Marcel Hirscher. Nella seconda è partito per vincere, senza fare calcoli. E con merito si è preso il primo successo (2.25.01) battendo niente meno che il re Hirscher e l’altro imperatore delle porte larghe: il compagno di squadra Alexis Pinturault. L’austriaco ha accusato 49/100, Pintu addirittura 1”11. Ma è ancora grande Francia perché al quarto e quinto posto si sono classificati Thomas Fanara e Victor Muffat-Jeandet.

Il podio ©Agence Zoom
Il podio ©Agence Zoom

DUE PODI PER FAIVREMathieu Faivre, classe 1992, era salito sul podio già due volte nella passata stagione. Secondo nel gigante di Yuzawa Naeba e terzo in quello di St. Moritz. Oggi il suo primo sigillo.

BRAVO FINFERLO – Nella seconda bel recupero di Luca De Aliprandini, undicesimo dopo la discesa iniziale. Finferlo ha recuperato cinque posizioni e concluso al sesto posto. Una bella iniezione di fiducia e un sospiro di sollievo per la squadra italiana, arretrata a Soelden.

Luca De Aliprandini ©Agence Zoom
Luca De Aliprandini ©Agence Zoom

TONETTI ARRETRA MA È DECIMO – Non è riuscita l’impresa a Riccardo Tonetti. L’azzurro è rimasto in linea con Pinturault nel primo settore, poi nel tratto centrale e conclusivo ha perso, tagliando il traguardo in sesta posizione provvisoria. Alla fine ha portato a casa un decimo posto, positivo dopo i risultati poco brillanti delle prime gare della stagione.

Riccardo Tonetti ©Agence Zoom
Riccardo Tonetti ©Agence Zoom

READ IN EVIDENZA – Grande gara di Erik Read, canadese partito con il 52 e 24° dopo la prima discesa. Nella seconda ha sfruttato la pista pulita per fare un grande recupero: ha concluso nono ed è risalito di ben 15 posizioni.

INDIETRO GLI ALTRI AZZURRIFlorian Eisath recupera cinque posizioni ma non va oltre il ventesimo posto finale. Il suo ritardo è pesante: 3”20. Anche Manfred Moelgg è risalito di due posti ma si è fermato al 25° posto. Bene nella parte alta, poi sotto non è riuscito a concretizzare la rimonta.

Altre news

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo

Prima giornata al Race Future Club a Cortina d’Ampezzo. Condizioni variabili al Faloria: subito un po’ di nebbia, anche qualche fiocco di neve, poi finalmente il sole per i partecipanti alla terza edizione dell’iniziativa di Race Ski Magazine che...

Scatta il 3° Race Future Club in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina

Scatta a Cortina d'Ampezzo il Race Future Club atto numero 3. Stiamo parlando dell'iniziativa di Race Ski Magazine riservata ai migliori 14 Allieve/i e 10 Ragazze/i scaturiti dai risultati di Top 50, Alpe Cimbra, Campionati Italiani di categoria e...

A Les 2 Alpes il primo Summer Ski Camp con Lara Colturi

Lara Colturi e il suo primo Summer Ski Camp, una opportunità di allenamento per i giovani sciatori. Il camp è rivolto a ragazze e ragazzi dai tredici ai sedici anni (anno di nascita dal 2008 al 2011), e proposto in...

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...