C’erano idee, fiducia e sorrisi quest’estate, quando ci siamo seduti in un lido di Viareggio per adattare alla nuova normalità la formula della terza edizione del Podhio Race Generation. C’era la volontà di proseguire, consapevoli che non avremmo potuto stilare le classifiche come di consueto: non sarebbe stato corretto dal punto di vista sportivo in una stagione disputata a metà. 

Così abbiamo cercato alcune soluzioni che potessero premiare lo stesso l’impegno degli atleti e delle famiglie. Abbiamo fatto ipotesi, programmi, telefonate, ragionamenti e, in un momento storico in cui tutto cambia molto velocemente, eravamo riusciti a trovare il modo per realizzare comunque Podhio Race Generation. 

©Studio Tam Tam

Abbiamo atteso fino all’ultimo, nella speranza di poter dare il giusto spazio e regalare il giusto palcoscenico ai piccoli sciatori, nel pieno rispetto di tutte le limitazioni in vigore. La situazione sanitaria è sotto gli occhi di tutti e purtroppo dobbiamo rinunciare. Il periodo difficile in cui ci troviamo è evidente ed è stato doveroso rimandare al prossimo anno questa grande festa dei Pulcini. Rimandiamo la festa, ma non l’impegno e il sostegno a chi ama lo sci e a tutte le persone che dedicano il loro tempo alla preparazione di quella che sarà la stagione più difficile. 

Ci teniamo nel cassetto le sorprese che vi avevamo riservato. Podhio, Race e PDH (la nuova linea che segue a 360 gradi il mondo degli sci club, delle scuole sci, dei comitati e della formazione maestri con un prodotto made in Italy, testato dai promoter e garantito da Podhio) vi danno appuntamento a Modena il prossimo anno. Si dice che nei momenti più difficili non ci si debba sedere, anzi serva rilanciare. Ne siamo convinti anche noi.