Pirovano in fiducia: «Tutto procede bene. La stagione? Spero di confermarmi e crescere ancora»

LES DEUX ALPES – Tutti in pista, per gli ultimi giorni (o quasi) sui ghiacciai. Per certo gli ultimi a Les Deux Alpes, che chiuderà domenica 10 luglio. Le squadre azzurre sono in Francia: ci sono i velocisti della Coppa Europa e le ragazze di B e C al gran completo. In pista, insieme al tecnico piemontese Paolo Stefanini, anche Laura Pirovano che ha già ripreso a pieno ritmo la preparazione, partecipando fin dal primo giorno alle attività della sua squadra. Questa volta ha però deciso di inserire un periodo in più sulla neve, per partire in Argentina con qualche giro in più nella gambe. 

Laura, come stai?
«Molto bene, il ginocchio va benissimo e tutto procede al meglio. Sono qui a Les 2 Alpes solo per fare qualche giro in più, visto che le condizioni dei ghiacciai non sono delle migliori e non sai cosa aspettarti». 

Anche la trasferta in Argentina è stata leggermente spostata.
«Sì anticipiamo un po’ rispetto al solito, anche perché quest’anno la stagione della velocità inizierà prima. I giorni fatti in Sudamerica valgono molto più di quelli fatti ora: qui, con il ghiaccio che c’è, non è possibile provare materiali». 

Laura Pirovano

Hai parlato di inizio anticipato della stagione. Cosa pensi di Zermatt-Cervinia?
«Sarà molto lunga, ho fatto una sola volta allenamento su quel pendio e mi piace. Ma sarà lunghissima, poi a quell’altitudine… Ma sarà la mia prima gara e non vedo l’ora di farla: potrebbe anche durare cinque minuti».

Prima dell’infortunio hai dimostrato una bella crescita. Ora che cosa ti aspetti?
«È un po’ difficile più che altro perché lo scorso inverno non ho fatto neppure una gara. Non ho mai avuto occasione di conoscere il mio livello e quindi mi devo basare ormai a quello che ho fatto due anni fa. Ero contenta di quella stagione, avevo ottenuto dei buoni risultati. Spero di potermi confermare e migliorare, in fondo sono un pochino più vecchia e con due ginocchia in meno». 

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...