Pinocchio sugli Sci, domenica si inizia

All’Abetone si lavora senza sosta per il Pinocchio sugli Sci, giunto alla quarantunesima edizione. Da domenica 26 marzo a sabato 1 aprile attesi sulla Montagna Pistoiese oltre 1600 atleti italiani: in gara i migliori dei 6500 di 17 comitati regionali che da gennaio a metà marzo hanno preso parte alle selezioni zonali in tutta Italia.

Le gare delle finali nazionali si svilupperanno su quattro giornate, da domenica 26 a mercoledì 29 marzo: i piccoli delle categorie Baby e Cuccioli si sfideranno per aggiudicarsi il Pinocchio d’Oro, mentre i grandi delle categorie Ragazzi e Allievi si contenderanno anche il posto nel Team Italia. Team Italia che il 31 marzo e il 1 aprile affronterà i migliori sciatori delle categorie Children provenienti da tutto il mondo in occasione dalla fase internazionale. «Le iscrizioni alle finalissime sono ancora in corso – spiega Franco Giachini, patron di Pinocchio sugli Sci – per il momento le nazionali iscritte sono 24, tra cui Australia, Cile, Algeria, Nuova Zelanda e Ucraina. L’iscrizione di quest’ultima ci fa particolarmente piacere, vista l’attuale situazione geopolitica. Sarà un onore poter riabbracciare gli amici ucraini e far sentire loro tutto il nostro affetto».

Ad animare il parterre di gara ci saranno anche ospiti illustri. Tra loro spicca Matteo Marsaglia, oggi anche consigliere Fisi, che sarà all’Abetone per rappresentare la Federazione e premiare i vincitori delle gare di lunedì 27 e martedì 28 marzo. In attesa di conferma anche la partecipazione di Mattia Casse. Diverse le iniziative collaterali: la più toccante sarà senza dubbio quella in onore della campionessa abetonese Celina Seghi, scomparsa nel 2022 a 102 anni: sabato 1 aprile, nel corso dell’ultima giornata di gare, sarà commemorata alla partenza della pista a lei intitolata che dal Monte Gomito scende verso la Val di Luce.

Momento clou sarà l’avvio delle finali internazionali: mercoledì 29 marzo le rappresentative estere saranno accolte a Cutigliano con una serata di benvenuto in loro onore. Il giorno successivo si terrà la tradizionale sfilata con accensione della fiamma e alzabandiera in piazza delle Piramidi ad Abetone: l’appuntamento è per giovedì 30 marzo alle ore 15 con la speciale partecipazione di sciatori d’epoca in rappresentanza della quarta edizione di Sghiando. Non solo sport ma anche intrattenimento e gastronomia con i canti e balli tradizionali a cura del gruppo folkloristico Gigetto del bicchiere, le serate nei locali abetonesi e la promozione dei prodotti tipici del territorio.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...