Peter Fill apripista sulla Stelvio: in gara a gennaio?

Questa sera alle 18 svelerà il suo programma di rientro alle gare

Questa mattina a Bormio, come era stato annunciato un paio di settimane fa, abbiamo rivisto Peter Fill in pista: per la prima volta con la nuova divisa bianca e azzurra con il fregio tricolore della Vuarnet. Infatti, con grande anticipo rispetto ai tempi previsti, si è cimentato con il pettorale da apripista sulla Stelvio. «Quando sono arrivato al traguardo avevo le lacrime agli occhi» ci ha raccontato ‘Pietro’ dopo la sua discesa. Girava nella finish area con gli occhi che luccicavano, si sentiva nuovamente a casa. «Inizialmente me ne sono fatto una ragione, pensavo soprattutto a guarire dopo l’operazione. Poi sono iniziate le gare, pensavo a tutti gli allenamenti fatti in estate, vedevo i miei compagni e gli avversari gareggiare e mi faceva davvero male esser fuori dai giochi». Ora Peter è di nuovo nel Circo Bianco e ‘cova’ il sogno addirittura di partire per Vancouver. «Alle Olimpiadi bisogna andare solo se si gareggia per la medaglia, diversamente non serve a nulla» ha risposto quando l’abiamo ‘stuzzicato’ sulle sue intenzioni future. «Ma ora non anticipo nulla, c’è un programma che ufficializzerò questa sera in conferenza stampa alle 18».  La sua risposta è comunque eloquente e sembra quesi certo che sarà di nuovo in gara da gennaio. «Sto iniziando a non sentire dolore, piano piano posso svolgere un allenamento completo, sia dal punto di vista atletico che sciistico. Staremo a vedere, comunque non ho fretta». In attesa delle sue dichiarazioni di questa sera, comunque, è stato un piacere rivedere Peter al parterre di una gara.

Altre news

Esordio in Coppa del Mondo per Lucrezia Lorenzi e Beatrice Sola

«Devo andare forte alle Fis di Diavolezza, poi in Coppa Europa e poi vediamo...». Questo in sintesi il messaggio chiaro, limpido, di Lucrezia Lorenzi che abbiamo sentito proprio una manciata di giorni di quello slalom Fis valido come una...

Coppa Europa, Schieder: «Oggi due piccoli errori»; Molteni: «Abbastanza contento, in superG devo abbassare i punti»

Hanno cancellato un volo a Monaco di Baviera e gli azzurri reduci da Beaver Creek hanno posato la testa sul cuscino all’1 di notte. Un po’ di stanchezza, un po’ di jet lag, ma ugualmente pronti a scendere in...

L’Italia sfiora il podio a Santa Caterina: quarto Schieder, quinto Molteni. SuperG a Mettler

Durante il primo giro di lisciatura, questa mattina, sembrava allontanarsi l’ipotesi di vedere un superG di Coppa Europa sulla Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva. Ma la speranza è sempre l’ultima a morire e così passaggio dopo passaggio, lisciatura...

Zinal, domina Hilzinger. Zenere 7a, Platino 11a

Secondo gigante di Coppa Europa sulle nevi elvetiche di Zinal. Asja Zenere, ieri grande vincitrice  fra le porte larghe, non riesce a confermarsi davanti ma è autrice comunque di una bella gara. Termina settima la veneta del gruppo Coppa...