Clement Noel ©FB Del Dio - Federazione francese

Stiamo assistendo alla nascita di una stella. Clement Noel sta scrivendo la storia e dopo aver raggiunto il suo primo podio ad Adelboden, centra una fantastica doppietta a Wengen e a Kitzbühel. Con solamente ventuno gare in Coppa del Mondo, ha gia collezionato tre podi e due vittorie. Fenomenale. Chi l’avrebbe mai detto ad inizio stagione che sarebbe stato il francesino classe ’97 a dare del filo da torcere a sua maestà Marcel Hirscher tra le porte strette? Il suo modo di sciare è unico: piedi vicini, ma una centralità unica che gli permette di essere in spinta in ogni curva. Davvero equilibri perfetti ed una indipendenza di gambe fuori dal comune. Ma la vera forza di questo ragazzo è la testa: a Wengen si trova in testa alla prima manche e non si fa schiacciare dalla pressione; a Kitz è l’unico a tenere a bada un Hirscher che sfodera una seconda manche formidabile. Martedì si andrà a Schladming e sarà nuovamente battaglia e lui sarà l’uomo da battere.

CASA ITALIA – I nostri non brillano nuovamente. Al momento il nostro livello è intorno alla decima-quindicesima posizione, un po’ poco per quello che possiamo e dobbiamo fare. Siamo costantemente lontani dai primi, dobbiamo colmare il gap al più presto. Vogliamo rivedere il tricolore sul podio, forza ragazzi! Oggi unica nota lieta è Giuliano Razzoli: è regolare, cresce ed è il più preparato oggi a lasciare il segno. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.