Il punto della situazione sugli allenamenti con Guadagnini e Carca

Con il naso all’insù ad aspettare se il tempo non fa più le bizze”. Parla chiaro Matteo Guadagnini, il responsabile dei gigantisti azzurri. Sulle Alpi nevica o ancora peggio, oggi piove anche a 1000 metri, e lo staff tecnico azzurro sta aspettando ancora di definire gli allenamenti in vista del doppio appuntamento dell’Alta Badia con il gigante e lo slalom del 21 e 22 dicembre. “La partenza sarebbe fissata per domani, ma aspettiamo per vedere le condizioni della neve, che sono molli a causa della neve caduta copiosa e soprattutto per l’impennata delle temperature di queste ore. Comunque fra domani e dopo insieme agli slalomisti faremmo base in Val di Fassa”, afferma Guadagnini. Convocati Max Blardone, Davide Simoncelli, Florian Eisath, Manfred Moelgg. Insieme ai gigantisti si alleneranno anche gli slalomisti Giorgio Rocca, Patrick Thaler, Cristian Deville e Giuliano Razzoli. E’ possibile che le piste di allenamento varieranno fra Fassa e San Vigilio di Marebbe, e c’è anche l’ipotesi Obereggen al varo, ma niente è ancora ufficiale. Intanto in pista venerdì a Obereggen in Coppa Europa anche gli azzurri del gruppo Coppa del Mondo. Ecco Max Carca, coach responsabile: “Moelgg sarà già in Badia con i gigantisti, al via a Obereggen in Coppa Europa ci saranno Razzoli, Thaler e Deville, mentre Rocca farà l’apripista”.