Nel giorno di Mowinckel, Shiffrin chiude i conti e Brignone alza la coppa di superG

Nell’ultimo superG femminile della stagione l’Italia non riesce a graffiare e a centrare il podio, ma la grigia giornata francese si trasforma comunque d’azzurro perché Federica Brignone alza al cielo la tanto attesa coppa di superG. La velocità femminile parla italiano, ieri è toccato a Sofia Goggia trionfare nella classifica di discesa, oggi festa per la valdostana.

A Courchevel, sulla neve trattata abbondantemente per le alte temperature, è stata ancora una volta una mattinata ricca di sfide. Federica Brignone ha provato a tirare dritto in ogni passaggio, senza riuscirci. Per lei gara opaca, chiusa solo in diciannovesima posizione. Prima, come detto, nella classifica di specialità davanti a Elena Curtoni che è rimasta in seconda posizione per un nulla. Ha chiuso quindicesima, l’ultima possibilità di prendere punti, quelli necessari per rimanere davanti a una straripante Mikaela Shiffrin che grazie al secondo posto odierno è risalita al terzo nella classifica di superG, rimanendo a soli 10 punti dall’azzurra. Sfuma il sogno di vedere tripletta italiana nella disciplina: Sofia Goggia oggi è stata tenuta ferma e chiude la stagione al quinto posto, scavalcata anche da Ragnhild Mowinckel.

Ragnhild Mowinckel ©Agence Zoom

Ed è proprio la norvegese a sorridere e a prendersi la vittoria dell’ultimo superG di stagione. È stata la migliore lungo le maglie filanti disegnate dai tecnici italiani. Ha vinto con 5/100 sull’americana Shiffrin e con 13/100 sulla svizzera Michelle Gisin.

Mikaela Shiffrin ©Agence Zoom

È però il grande giorno anche di Mikaela Shiffrin, che centra un altro podio, porta a casa altri 80 punti che valgono la Coppa del Mondo assoluta. È ancora lei la regina, ha incrementato il vantaggio ieri nella discesa, ha dato la stoccata vincente oggi, dopo che la slovacca Petra Vlhova è finita di nuovo fuori dalla zona punti. Il divario è ormai incolmabile: 236 punti di vantaggio quando mancano gigante e slalom. È la quarta coppa assoluta per la campionessa americana.

In casa Italia va anche sottolineato il più che positivo settimo posto di Marta Bassino, che si è ingarbugliata durante le fasi di spinta ma poi soprattutto nel tratto finale ha tenuto molto bene. Settima a 69/100.

Altre news

Tanto azzurro nell’ascesa di Dzenifera Germane

«Tutti dicono che ha sempre sciato in Austria, ma lei ha davvero iniziato in Lettonia». Così precisa subito Simone Calissano, parlando di Dzenifera Germane, visto che il tecnico piemontese dall’ultima stagione segue la ventunenne lettone con l’Apex2100 International Ski...

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...