Muzzarelli: 'Nordic walk, piscina e bici in Liguria'

Da lunedì al lavoro Irene Curtoni, Costazza, Bassino e Agnelli

Un gruppo dimezzato, per ora, ma pronto a lavorare duramente. Da lunedì 9 a sabato 14 giugno quattro azzurre della squadra di slalom e gigante femminile si raduneranno in Liguria, nello scenario incantevole delle Cinque Terre, per sei giorni di allenamenti atletici. Agli ordini del preparatore Ruggero Muzzarelli e del tecnico Luca Liore saranno presenti Chiara Costazza, Marta Bassino, Nicole Agnelli e Irene Curtoni, al rientro in gruppo dopo il lungo stop imposto per il suo cronico problema alla schiena che l’ha costretta a saltare quasi completamente l’ultima stagione e condizionata molto anche nella seconda metà della penultima. 

OSPITALITA’ – La Nazionale alloggerà per la prima volta presso la locanda ‘La Trigola’ di Santo Stefano di Magra (in provincia di La Spezia), ospite dell’agriturismo di proprietà, da pochi mesi, del gruppo Zangani, che lo ha completamente rinnovato. Una struttura immersa nel verde in cui le azzurre potranno cominciare nel migliore dei modi la preparazione in vista della prossima annata sugli sci. A loro disposizione ci saranno anche una piscina, una palestra e il campo da calcetto, “offerti” gentilmente dal Circolo Tennis Spezia.

PAROLA A MUZZARELLI – «Il programma prevede nordic walk sui sentieri delle Cinque Terre, lavori in acqua, sia al mare che in piscina, palestra, sedute al campo di atletica leggera, magari anche tennis – ci dice Ruggero Muzzarelli -. Cercheremo di variare il più possibile, allenandoci tutti i giorni sia mattina che pomeriggio, per una decina di sedute, più o meno. Tanto lavoro aerobico, per iniziare, ovviamente. Il territorio si presta perfettamente, perché montagnoso, e poi si può “recuperare” in acqua. In bici ci spingeremo anche in Versilia, visto che non siamo lontani, nella zona di Lerici-Sarzana. In Toscana troveremo più pianura, in Liguria più collina».

ASSENZE – Al raduno non parteciperanno Michela Azzola, fresca di operazione al ginocchio sinistro, Federica Brignone, anche lei operata, per un’ernia addominale, Nadia Fanchini, che non potrebbe lavorare come le sue compagne per via dei noti problemi alle ginocchia e Manuela Moelgg, sulla via del completo recupero dopo i problemi alla schiena e l’operazione di un anno fa al ginocchio. La sorella di Manfred sta comunque lavorando già da tempo, seguendo un programma personalizzato. «Per non avere troppe problematiche – conclude Ruggero – abbiamo preferito svolgere questo primo raduno con tutte le atlete ‘completamente sane’, passatemi il termine, ma teniamo costantemente monitorate anche le altre. Per quanto riguarda i test fisici, stiamo valutando con il nostro responsabile, Manzoni, dove farli e in che modo, per avere poi indicazioni guida uguali per tutti». 

 
 

Altre news

La federazione austriaca pronta a un’azione legale contro la Fis

La notizia ribalza dai media austriaci. L’Ösv, la federazione austriaca per intenderci, è pronta ad intraprendere un'azione legale contro la Fis. Motivo del contendere la centralizzazione dei diritti televisivi. Il presidente della Fis, Johan Eliasch nell’ultimo consiglio, ha fatto...

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...