Morzenti: "E' un commissariamento dal sapore politico"

L'ex presidente Fisi attacca Frattini e invia una lettera a Comitati e Club

«Strategia solo politica», «Rancori personali», «Strategia per cancellare i vertici Fisi». Va giù duro l’ex presidente Fisi Giovanni Morzenti in un’epistola che ha inviato a Comitati regionali e provinciali e agli Sci Cub. Attacca il Ministro degli Esteri Franco Frattini ritenuto ‘nepotista’ e ‘politicante’, reo di aver mosso l’opinione pubblica contro i dirigenti Fisi. «Disastrosa situazione economica con Gaetano Coppi, suocero di Frattini, poi risanata» e poi «Commissariamento dal sapore politico», come se l’Alta Corte del Coni fosse stata strumentalizzata. E’ un Morzenti a ruota libera, che non ha smesso di sentire e riunire la sua componente. Forte di questo consenso ha deciso la via dell’attacco frontale. Un’arma spuntata? Morzenti ha inviato anche a Frattini la lettera chiedendo delle risposte. Fonti vicine al Ministro tuttavia fanno trapelare che Frattini non ha nessuna intenzione di rispondere. Che fine ha fatto intanto il ‘fronte morzentiano’? Sembra ancora compatto e pronto a giocarsi tutto nella prossima assemblea elettiva. E’ vivo e vegeto insomma e sostiene con convinzione che si è sentito ‘scippato’ da una decisione forzata. La parola passa ai Comitati. Abbiamo sentito intanto alcuni presidenti in merito alla lettera. Ecco Claudia Giordani, Alpi Centrali: «Non voglio farmi trascinare in polemiche. Voglio credere quello che ha detto Franco Carraro, ovvero che la sentenza dell’Alta Corte nasce per errori formali. Non c’è dolo». Giulio Campani, Appennino Emiliano: «Capisco e accetto gli sfoghi di Morzenti, ma una cosa è certa, l’Alta Corte non è stata strumentalizzata. E’ composta da membri autorevoli e non influenzabili». Roberto Bortoluzzi del Veneto è sempre stato fra i più vicini a Morzenti: «Si capisce dalla lettera i momenti difficili e le situazioni che ha vissuto Giovanni Morzenti. E’ stata la sua una presidenza leale e sincera, è stato fatto tutto per il bene degli sport invernali. Questo deve essere chiaro».

Altre news

Livigno, il giorno del gigante del Master istruttori: ecco i 103 al via

LIVIGNO - Ci siamo. Oggi è il giorno del gigante prima prova per accedere al Master istruttori nazionali di sci alpino. Il gigante odierno non è solo una selezione, non è esclusivamente il primo ostacolo per accedere al Master...

È uscito Race ski magazine 176, incentrato sui grandi eventi giovanili di fine stagione

La stagione agonistica 2023/2024 è in archivio, ormai tutti i circuiti si sono chiusi, anche se qualche atleta, soprattutto di alto livello, è ancora in pista per sfruttare le condizioni, testare materiale e affinare il gesto tecnico. Com’è andata...

Kitzbühel e Sestriere, EA7 Winter Tour a tutta

Il viaggio continuo, che entusiasmo EA7 Winter Tour: dappertutto, ovunque. Da appiausi per gestione, organizzazione, offerta. E sulle Alpi non poteva mancare la tappa mitica in Austria  a Kitzbuehel. Posizionati in area Sonnenrast, l’igloo EA7 ed il gatto delle...

Zermatt chiude alle Nazionali, ma a rimetterci veramente solo gli svizzeri

Ci avete tolto la Coppa del Mondo, bene non daremo la possibilità di allenarvi in ghiacciaio. Questa in estrema sintesi la decisione del direttivo della Zermatt Bergbahnen. Nella prossima estate solo le squadre di sci d’élite, insomma le Nazionali,...