Chiara Costazza ©Marco Tacca/Pentaphoto

Mikaela Shiffrin, sono 50, 35 in slalom. Come Alberto Tomba, ma a 23 anni… La statunitense è ancora prima, vince anche a Courchevel. E Petra Vlhova è ancora seconda. Anche se è stata una lotta sul filo dei centesimi. Appena 4 a metà gara, 29 alla fine, con la slovacca ancora avanti a metà della seconda manche, battuta da un irresistibile finale della rivale. Sul terzo gradino podio sale Frida Hansodotter a 37, la migliore della seconda manche, mentre Bernadette Schild terza a metà gara, cade nella seconda discesa. Quarta Wendy Holdener a oltre un secondo, l’Austria si consola con Katharina Liensberger, che rimonta dal nono al quinto posto.

LE AZZURRE – Chiara Costazza resta nella top ten, perde una posizione ma ottiene il miglior risultato stagionale con il nono posto «C’è ancora da migliorare, ma è un piazzamento che può darmi fiducia». Irene Curtoni riesce a risalire due posizioni e a chiudere quattordicesima.