Memorial Fosson, lo scudetto al Seiser Alm Ski Team

Il Seiser Alm Ski Team vince il Memorial Fosson 2022: il club del presidente Christoph Senoner si aggiudica dunque lo scudetto. Sono arrivati a Pila con due squadre: hanno fatto incetta di punti non solo con Anna o Nadine Trocker oppure con Alex Silbernagl, ma anche con i piazzamenti di David Angerer, Lasse Gaxiola, Sofia Kaser, Nadia Plunger, Jordan Stuefer, Nora Damian, Theresa Piok, Simon Karbon e Aaron Rabanser, il team A che si aggiudicato la prima edizione del Criterium italiano a squadre.

Il Drusciè, secondo classificato

Sono stati al comando sin dalla prima giornata, hanno controllato la situazione nella seconda; nella terza, poche strategie e 11.758 punti finali, primi anche in quelle riservate alle due categorie.
La bagarre è stata tutta per gli altri due posti sul podio: il Drusciè alla fine mantiene la piazza d’onore a 10.166, incalzato dal Crammont (10.120) che nell’ultima giornata ha recuperato una posizione; quarto così il Sestriere (10.009), quinto il Sauze d’Oulx (9.531); nella top ten Sporting Campiglio (9.438), Falconeri (9.039), Gardena (8.979), Lecco (8.812) e Ski Team Fassa (8.387).
A livello Ragazzi secondo il Club de Ski Valtournenche, terzo l’Equipe Beaulard, quarto lo Ski Team Fassa e quinto lo Sporting Campiglio; tra gli Allievi il Sestriere chiude a soli 34 punti dal Seiser Alm, terzo il Crammont, quarto il Drusciè, quinto il Falconeri.

Il Crammont terzo classificato

Nell’ultima giornata Seiser Alm Ski Team sugli scudi nei Ragazzi, con un doppio successo nello slalom conclusivo (in due manche). Tanto per cambiare ancora sul gradino più alto del podio Anna Trocker: già al comando dopo la prima manche, è la più veloce nella seconda, terminando in 1.23.38; piazza d’onore per Amelia Grace Curto dell’Equipe Beaulard (1.25.72), e terza la compagna di club Nadia Plunger (1.26.85). Due portacolori dello Sporting Campiglio ai piedi del podio: Veronica Stefani (1.27.29) e Lavinia Paci (1.27.60), quindi Veronica Triboldi del Brixia, Dorotea Mobiglia dello Ski Team Fassa, Elisa Plunger del Seiser Alm, Eleonora Sama Sacchi del Club de Ski Valtournenche e Selina Sattler ancora del Seiser Alm.

©Gabriele Facciotti

Nella gara maschile grande seconda manche di David Angerer: tredicesimo a metà gara realizza e best crono nella seconda a va ad agganciare Matteo Ciapponi del Revolution, leader dopo la prima manche. Un primo posto per due che chiudono con il tempo complessivo di 1.38.95; terzo Riccardo Depetris Pollini dell’Ossola Ski Team, staccato di 22 centesimi. Quarta piazza per Giulio Paolo Cazzaniga del Valchisone (1.39.37), quinto Thomas Carrozza del Club de Ski Valtournenche (1.39.83), quindi Mattia Contino dell’Aosta, Andrea Salvati del Drusciè, Tommaso Vistali del Brixia, Stefano Andreis dell’Aosta e Francesco Sadowski dell’Equipe Limone.

©Gabriele Facciotti

Per gli Allievi manche unica per tutti sulla Renato Rosa. Affermazione di Camilla Vanni del Drusciè con il tempo 1.01.03, con 27 centesimi di vantaggio su Nadine Trocker del Seiser Alm e 58 su Marta Giaretta del Falconeri, entrambe classe 2007. Ai piedi del podio Ludovica Righi dell’Edelweiss (1.01.77) e Angelica Bettoni Mameli del Brixia (1.02.00); completano la top ten Vittoria Rossi del Falconeri, Anais Lustrissy del Crammont, Joy Senoner del Gardena, Camilla Gottardi del Monti Pallidi (tutte e quattro primo anno) e Sofia Fabiano del Val d’Ayas.

©Gabriele Facciotti

Chiude con un successo Andrea Francesco Armari; vittoria netta quella del portacolori dello Sporting Campiglio: 58.93 il suo tempo, 1.00.15 quello di Giacomo Galli del Lecco, secondo. Terzo, in 1.00.38, Matteo Massarenti dell’Edelweiss; quarto Dante Adam Vidri dello Ski Team Fassa (1.00.78), entrambi classe 2007, quinto Giacomo Rej del Sestriere (1.00.82); nei primi dieci Mike Rifesser del Gardena, Yannick Lustrissy del Crammont, Pietro Casartelli del Sestriere, Andrea Schranz del Macugnaga e Tommaso Stefani dello Sporting Campiglio (terzo 2007).

©Gabriele Facciotti

 

Altre news

Il progetto “Juniors to Champions” di Atomic è realtà anche in Italia

Il progetto Juniors to Champions di Atomic è realtà anche in Italia. Il più grande produttore di sci al mondo, che ha come obiettivo quello di accompagnare i giovani ed emergenti talenti che puntano ai grandi palcoscenici, vuole fornire...

Gruppo Rossignol ha radunato i suoi 45 istruttori nazionali

Il Gruppo Rossignol chiama a raccolta i “suoi” Istruttori nazionali per presentare il nuovo progetto di “brands promotions”. In occasione dell’aggiornamento ufficiale della Fisi a Cervia, Rossignol, lo scorso 24 maggio, ha anticipato il momento di formazione organizzando una...

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...