Urla di dolore per Emanuele Buzzi ©Pentaphoto

Gioia e dolore. Tanto dolore perché lo strepitoso sesto posto di Emanuele Buzzi a Wengen, è stato cancellato da un infortunio. Il friulano è stato sottoposto ad accertamenti presso l’ospedale di Interlaken – dov’era stato trasportato in elicottero – che hanno evidenziato la frattura del piatto tibiale della gamba destra, la stessa che si infortunò alle Finali di Åre. L’azzurro in serata farà ritorno in Italia e nei prossimi giorni verrà sottoposto a intervento chirurgico. Verrà fatto un ulteriore accertamento anche per verificare la stabilità dei legamenti. «Ho tagliato il traguardo che ero stanco – dice Buzzi -. Ho provato a frenare e sono caduto, mi sono ritrovato contro il materasso con la gamba in ipertensione: l’infortunio è dovuto a questo. Peccato, perché ero riuscito a mettere insieme tutti i pezzi per ottenere un bel risultato». 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.