Matteo Guadagnini: "E' stato un incubo"

«Una gara così non me la sarei immaginata neppure nel peggiore incubo». Matteo Guadagnini è rassegnato: il gigante era una delle gare più attese ed gli azzurri sono sprofondati. Il tecnico della squadra azzurra non ammette attenuanti. «Eravamo arrivati anche preparati a questo appuntamento, sapevamo di poter essere competitivi, invece nulla: mai in gara, sempre lontano dai primi». E’ bastato un pendio un po’ più facile, una neve un po’ morbida e la squadra azzurra si è sciolta. Blardone è l’unico che è ‘rimasto in piedi’ anche se solo nella prima manche, Simoncelli aveva un ritardo di 74 centesimi già dopo 41 secondi di gara, il tempo parziale di Moelgg al primo intermedio della seconda manche vale la trentacinquesima posizione, Ploner ci ha provato solo nel finale della seconda manche con il terzo tempo parziale. Insomma troppo poco. Nessuno ha fatto errori clamorosi, tutti non riuscivamo a far correre lo sci. A mani vuote anche questa volta, dopo Torino 2006. «Non cerchiamo attenuanti – ha concluso Guadagnini – lasciamo perdere le caratteristiche della pista o la condizione fisica degli atleti. Peggio di così non poteva andare. Il futuro? Non ci voglio pensare».

Altre news

Fondazione Cortina e Atomic, un futuro insieme

Fondazione Cortina scia con Atomic. È stato definito nei giorni scorsi l’accordo che lega l’azienda austriaca, punto di riferimento assoluto nel mondo dello sci, alla fondazione che ha raccolto l’eredità dei Campionati del mondo di sci alpino 2021 e...

A Bormio gli slalomisti preparano Val d’Isere. Forfait Razzoli

Domenica anche per gli slalomisti si alzerà il sipario sulla Coppa del Mondo. E i ragazzi di Simone Del Dio, Stefano Costazza e Fabio Bianco Dolino stanno effettuando la rifinitura per lo slalom di Val d'Isere sulle nevi valtellinesi...

L’austriaco Ploier vince il secondo superG di Santa Caterina; Schieder di nuovo quarto

L’austriaco Andreas Ploier si è regalato il primo successo in Coppa Europa. Su una Deborah Compagnoni tirata a lucido (grazie alle basse temperature della notte che hanno compattato il manto) si è preso una bellissima vittoria, sapendo ben interpretare...

Partita la stagione dello Ski Stadium Aloch. Con la novità dei Pro Ambassador Val di Fassa

La società del Consorzio Impianti Val di Fassa/Carezza, la Buffaure spa, ha aperto lo Ski Stadium Aloch. Ad aspettare la prima salita sulla seggiovia triposto, già tante squadre nazionali: Italia, Svezia e Giappone. Sono state giornate molto intense quelle...