Sochi 2014 Live – Le dichiarazioni dei protagonisti dello slalom

Marcel Hirscher, Mario Matt ed Henrik Kristoffersen sono appena usciti dalla sala stampa dove hanno rilasciato le prime dichiarazioni dopo lo spettacolare slalom olimpico.

MARIO MATT – È un Matt emozionato, un Matt che chiude una carriera da protagonista, 13 anni dopo il pirmo oro Mondiale, a St. Anton. «Ho sfruttato la prima manche, ero in forma, negli allenamenti andavo bene, poi la seconda non è stata facile. Era difficile, nella mia carriera non ho mai visto una tracciatura di questo tipo, per questo ho cercato di non prendere rischi nella parte alta e giocarmela sotto». E le differenze con la prima medaglia? «È  tutto diverso, ero giovane, poi ho avuto una serie di infortuni, è cambiato tutto».

MARCEL HIRSCHER – Qualcuno gli ha chiesto se era deluso dopo avere visto il tempo di Matt. «No, deluso non è la parola giusta, mi dispiace se alla televisione è sembrato così, ero contento per Mario ma però ci credevo, dopo avere recuperato tutte quelle posizioni…». I problemi nella prima manche? «Con questa neve primaverile ho i miei problemi, non sono a mio agio, è un mio difetto. Poi per fortuna nella seconda manche qualcuno ha deciso di cambiare le temperature e le condizioni erano molto più propizie alla mia sciata. Ho visto la tracciatura difficile di Ante Kostelic e ho capito che era una gara 50-50, se non uscivi potevi fare un gran tempo».

DEDICATO AD ANTE – Poche parole per Henrik Kristoffersen: «Quando ho visto la tracciatura ho capito che si potevano recuperare tante posizioni, grazie Ante Kostelic».