Massimiliano Blardone ritorna a Salomon

Dopo una sola stagione Max abbandona il 'pacchetto' Dynastar e Lange

Estate di grandi cambiamenti per Massimiliano Blardone: il gigantista ossolano, infatti, dopo aver annunciato ad inizio giugno di volersi gestire autonomamente per ciò che riguarda la preparazione, ha ufficializzato anche il cambio di materiali, lasciando Dynastar e Lange per far ritorno a Salomon. Si tratta di un comeback in grande stile, all’azienda con cui è cresciuto fin dalle categorie giovanili e con la quale ha ottenuto i primi grandi successi in Coppa del Mondo. La separazione di qualche stagione fa per approdare ad Atomic non era stata indolore, ma ora Augusto Prati, direttore della comunicazione e marketing dell’azienda del gruppo Amer, sembra aver dimenticato tutto e puntare con rinnovato entusiasmo su Massimiliano. «Certo, mi era dispiaciuto molto ai tempi. Ora, però, sono davvero felice di riabbracciare Max nella scuderia Salomon. Si tratta di un ‘acquisto’ importante per noi, che segue quello di Mario Matt. Diciamo che la politica di tagli e prudenza che avevamo intrapreso tre anni fa ci ha permesso di arrivare ad oggi in ottima salute, mentre altre aziende stanno ‘annaspando’». Per Blardone, quindi, inizia la sfida con la S maiuscola: la medaglia a Vancouver e la coppetta di cristallo del gigante. La notevole qualità dello sci Equipe 2V Powerline, il nuovo modello da gigante di Salomon, in abbinata ai nuovi scarponi, potrebbero assicurare a Blardone la giusta sicurezza per esprimere al meglio la propria sciata. Intanto Augusto Prati e i suoi uomini ‘gongolano’: con Blardone, Rocca, Simoncelli e Schieppati, infatti, Salomon può vantare il meglio in Italia nelle discipline tecniche.

Altre news

Innerhofer ad agosto sugli sci. Intanto bici e atletica

Fra i vari big degli sporti invernali al via della 35a edizione della Maratona Dles Dolomites c'era anche Christof Innerhofer. Classe ''84, altoatesino di Gais, si è cimentato nel percorso medio di 106 chilometri e 3000 metri di dislivello....

Flavio Roda nominato vice presidente della Fis

Prima riunione a Zurigo del nuovo Consiglio della Fis. Il presidente della Fisi, Flavio Roda, rieletto in consiglio con il maggior numero di consensi (114), è stato nominato vice presidente, insieme al ceco Roman Kumpost, al giapponese Aki Murasato...

A luglio tempo di elezioni anche in AOC e FVG

Dopo Alto Adige, Trentino, Liguria e Asiva, altri due comitati hanno fissato le date delle assemblee elettive. Sarà proprio il Comitato Alpi Occidentali ad aprire la tornata elettiva, visto che l’appuntamento sarà il 22 luglio nella Sala Convegni Coni a...

Le Traiettorie Liquide di Federica Brignone al Lagazuoi EXPO Dolomiti

Dal livello del mare a quota 2.732 metri, attraversando mari, laghi, fiumi e ghiacciai: le Traiettorie Liquide di Federica Brignone, partite dalle acque di Lipari nel 2017, sono arrivate tra le vette del Lagazuoi EXPO Dolomiti, il polo espositivo...