Marta e la fiducia ritrovata: «Inizio di stagione difficile, ora buone sensazioni»

La cuneese è riuscita a trovare tempo per fare qualche giorno di allenamento

0
Marta Bassino sorridente dopo la premiazione ©Agence Zoom

Ride Marta Bassino perché mai si sarebbe aspettata il podio in combinata. Ride perché dopo un inizio di stagione difficile, oggi ha ritrovato un podio che non toccava dalle finali di Coppa del Mondo di Aspen. È arrivata al traguardo, ha visto la luce verde e ha capito che qualcosa di particolare poteva succedere. Seconda in combinata, primo podio stagionale, prima volta in questa disciplina, prima volta seconda, dopo i tre terzi posti dello scorso anno. La cuneese ritrova feeling, ritrova certezze, ritrova serenità. Che dopo questo inizio di stagione, si erano lentamente persi. «Già a Kronplatz non mi aspettavo di finire così bene – racconta -. Ho avuto un inizio difficile, dove mi mancava la fiducia, non riuscivo più a fare le curve. Poi ho provato a cambiare, a sciare più libera».

Ed ecco il primo risultato positivo a Plan de Corones, seguito subito dopo dal podio di oggi, a Lenzerheide, in mezzo alla favorita Wendy Holdener e un centesimo avanti ad Ana Bucik, al primo podio in Coppa del Mondo. Marta non ha improvvisato nulla, qualche giorno di slalom è riuscita a metterlo nel cassetto, anche dopo il gigante di Kronplatz ha fatto qualche manche di slalom. Poi a tutta sulla Beltrametti di Lenzerheide, dove ha sciato una grande prova. «Risultato per il morale e fiducia per il gigante di domani». Un gigante che si correrà sulla pista dove Marta Bassino esordì nel 2014, dopo aver vinto i Mondiali Juniores.