Marta Bassino: «In questo periodo mi sto divertendo»

Oggi a Lienz Mikaela Shiffrin era imbattibile: nella prima e nella seconda manche, nello stesso punto ha fatto la differenza. Ma Marta Bassino è rimasta lì, attaccata al secondo posto. Poteva essere un po’ più vicina. «Ho sbagliato qualcosa nella seconda – racconta la Bax – ma lei ha sciato in modo impeccabile. Dopo Courchevel pensavo avesse un po’ meno ‘fame’, invece è tornata la mamma… Comunque sono davvero soddisfatta, per me dare continuità è sempre importante; è un periodo dove tutto gira come voglio: sono serena, non sento pressioni, scio bene e sto bene fisicamente. Insomma mi diverto».
Chi invece è meno contenta è Federica Brignone. Ha agganciato una porta, il podio è sfumato per soli 8 centesimi. Normale quindi che prendesse a pugni il casco alla fine. «Non ho sciato come dovevo, nella seconda manche non ho mai trovato il feeling. Sbatteva tutto, non vedevo niente e non ho quindi spinto in nessuna curva. Sono sempre vicino alle migliori ma non sono per nulla soddisfatta. Ci riproverò nello slalom».

Federica Brignone ©Agence Zoom

Altre news

Mont Tremblant: comanda Vlhova, Bassino e Brignone sbagliano, sono quarta e sesta con grandi distacchi

C'è Petra Vlhova al comando del secondo gigante di Mont Tremblant, dove la pista non è tra le più difficile ma ricca di dossi che in più di una occasione hanno causato problemi. E con il disegno di oggi,...

In crisi il calendario di Coppa del Mondo maschile: cancellato anche il superG di Beaver Creek

Pazzesco, bestiale. Ma alla fine ci sta. L'uomo non può nulla davanti alle condizioni avverse del meteo, davanti alla natura insomma. Vento, nebbia, neve: niente da fare a Soelden per il gigante, a Cervinia/Zermatt per le due discese e...

Federica Brignone: «Il gigante è la mia prima specialità, vincere in Canada mi mancava»

La prima vittoria in Coppa del Mondo, proprio in gigante, nel lontano 2015 a Sölden. Ogni anno almeno un successo, sino a quello di Mont Tremblant, ancora in gigante: sono ventidue. Che dire ancora di Federica Brignone, della sua...