Matteo Marsaglia ©Agence Zoom

Matteo Marsaglia è rimasto a Copper Mountain. Per lui niente gare a Lake Louise perché in una delle primissime giornate di sci in America si è infortunato. Una brutta caduta in superG si è tradotta in una distorsione alla caviglia sinistra. «Ma non sto ad annoiarvi con i dettagli, la cataloghiamo come una distorsione» ha spiegato. Per farla breve, si è fatto una settimana di stampelle e tanta, tanta terapia con piscina e palestra. Marsaglia non ha voluto rientrare in Italia e sta cercando un recupero in extremis per provare a correre a Beaver Creek. È ritornato sulla neve, in cerca di qualche sensazione positiva. «Sto riprendendo un passettino alla volta, con l’obiettivo e la speranza di recuperare in tempo per la mia amata Beaver». 

View this post on Instagram

#backonsnow Eh già…invece di essere a @llalpineskiwc con i miei compagni per l’inizio della stagione, sono ancora a @coppermtn che piano piano riprendo confidenza con la neve…tutto ciò perché due settimane fa appena arrivati qui una brutta caduta in SuperG mi ha procurato una grave distorsione della caviglia sinistra, per non annoiarvi con i dettagli la cataloghiamo come distorsione, che mi ha costretto con le stampelle per una settimana e a tanta terapia, piscina e palestra la settimana successiva…ora sto riprendendo un passettino alla volta sulla neve, con l’obbiettivo e la speranza di recuperare in tempo per la mia amata @bcworldcup e con la speranza anche di poter usare presto per riprese più spettacolari di queste il mio nuovo giocattolino @djiglobal la #osmoaction – Grazie a @fowa_spa ________________________________________ 🎥: @giorginogogo ________________________________________ #fischerski #livetoski #fischerracefamily

A post shared by Matteo Marsaglia (@matteomarsaglia) on

Articolo precedenteA maggio finirà l’era Kasper. In Thailandia nuove elezioni
Articolo successivoSkiing, laboratorio Children
Andrea
REDATTORE - Dopo un trascorso da maestro di sci e allenatore, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso nel giornalismo e nella comunicazione, unendo la passione per lo sport al lavoro. Dal 2013 collabora con la nostra rivista, occupandosi dapprima del mondo giovanile e di Reparto Corse, passando poi a seguire sul campo anche eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e Coppa Europa. È giornalista e fotografo a tutto campo e porta avanti un'agenzia di comunicazione specializzata nello sport e negli eventi: ciclismo, mountain bike, sport invernali e trail le discipline più seguite.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.