Appuntamento domani alle 11 (le 8 in Italia) e alle 14,30 (le 11,30 in Italia) con il gigante maschile. A Rosa Khutor, sulle piste, nevica, ma il meteo dà miglioramento proprio nel momento in cui inizierà la prima manche, con tempo nuvoloso e circa 2 gradi (umidità del 70% circa).

PETTORALI – Numero uno per Alexis Pinturault, due per Felix Neureuther, che però deciderà solo domani mattina poco prima del via se partecipare, a causa del recente incidente automobilistico, tre per Marcel Hirscher, quattro per Manfred Moelgg, cinque per Thomas Fanara, sei per Fritz Dopfer, sette per Ted Ligety, otto per Benjamin Raich, nove per Philipp Schoerghofer, dieci per Steve Missillier.  Nani ha pescato il 14, Bode Miller il 16, Kjetil Jansrud il 17, Davide Simocelli il 20, Luca De Aliprandini il 24.

FAVORITI –
Guardando ai risultati il podio dovrebbe essere appannaggio di Ted Ligety, Marcel Hirscher e uno tra Alexis Pinturault e Falix Neureuther. Ammesso che parta, difficile pensare che Neureuther abbia però qualche chance in più della comparsa. Per gli altri dipenderà molto dalle condizioni meteo, che possono cambiare le carte in tavola. Tra gli azzurri il più in forma è Nani ma Moelgg è un ‘ragioniere’ degli eventi che contano e difficilmente sbaglia. «Domani non ci sono mezze misure, cercheremo di attaccare a tutta e fare medaglia, è il nostro unico obiettivo, gli allenamenti sono andati bene, i ragazzi sono in forma. La concorrenza è agguerrita ma non ci intimoriremo» ha detto il coach azzurro Theolier. Occhio ai tedeschi e a … Jansrud. Fanara non sembrerebbe favorito dal tipo di pendio, che non presenta particolari difficoltà. Però la squadra di Chastan è sempre pericolosa e finora il medagliere transalpino segna un triste zero… Chastan sarà proprio uno dei due tracciatori (prima manche), mentre la seconda spetterà all’austriaco Andreas Puelacher. Il transalpino ha dichiarato che la tracciatura cercherà di rendere più difficile la pista.

COSÌ A VANCOUVER – Oro a Carlo Janka, argento a Kjetil Jansrud, bronzo ad Aksel Lund Svindal. Sono tutti in gara (Janka parte con il 23) tranne Svindal, che ha lasciato Sochi a causa di una misteriosa allergia.

STATISTICHE – Ligety potrebbe diventare il secondo americano a vincere una medaglia gigante dopo Bode Miller, Hirscher potrebbe vincere il quinto oro austriaco che porterebbe l’Austria a superare la Svizzera nella classifica olimpica del gigante. Janka potrebbe diventare il secondo uomo a vincere più di una medaglia in gigante alle Olimpiadi dopo Tomba. Pinturault o Fanara possono diventare i terzi francesi a vincere un gigante olimpico.